meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Mer, 28/10/2020 - 08:20

data-top

mercoledì 28 ottobre 2020 | ore 08:55

Anni di scritte e rifiuti

La piazzetta tra le vie Tobagi e vicolo Tortuoso a Castano Primo: scritte sui muri e rifiuti lasciati un po' ovunque. "Una situazione che si ripete, ormai, da tempo".
Castano - Una scritta comparsa sul muro

Non è, purtroppo, la prima vola (anzi!); una situazione che, ormai, va avanti da anni e anni e per la quale i residenti e chi ha un'attività in quella zona sperano si possa arrivare, finalmente, ad una soluzione. Scritte sui muri e rifiuti lasciati un po' ovunque: ecco che di nuovo hanno fatto la loro comparsa, qualche giorno fa, nell'area tra le vie Tobagi e vicolo Tortuoso a Castano Primo, a pochi passi dalla centralissima piazza Mazzina. "Da tempo - spiega il dottor Angelo Anselmi, che ha il suo studio veterinario proprio lì - ci troviamo a dover fare i conti con simili episodi. Specialmente la sera, Castano - Alcune delle scritte sui muri infatti, accade che in questa piazzetta si ritrovino gruppetti di persone che, per carità è giusto che abbiano modo di incontrarsi e stare assieme, però spesso dal semplice e normale momento di svago e relax, purtroppo, si eccede". Gesti di maleducazione, insomma, che si verificano in varie occasioni. "La mattina, quindi, ci troviamo a dover ripulire e raccogliere noi ciò che è stato abbandonato - prosegue - E capita anche che, in alcuni casi, vengano fatte pure scritte sui muri. Capite che è un grosso problema per coloro che abitano o lavorano qui, tenendo conto del fatto che, mediamente ogni anno, a nostre spese siamo costretti a pitturare l'intera zona. Episodi che sono sinonimo di mancanza di senso civico e di educazione, perché non ci si rende conto che la piazzetta, così come il resto dei punti della città, sono di tutti e tutti, allora, dovrebbero avere la giusta cura, l'attenzione e il rispetto".

"UNA SITUAZIONE CHE VA AVANTI DA ANNI"

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento