meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nessuna nuvola significante
Ven, 21/01/2022 - 17:50

data-top

venerdì 21 gennaio 2022 | ore 17:22

Rubano fototrappola: denunciati

Gruppo di ragazzi ruba una delle fototrappole in dotazione al comando della Polizia locale di Magnago e Bienate, posizionata all'interno di una proprietà privata. Subito rintracciati.
Cronaca - Polizia locale (Foto internet)

Il tempo di visionare le immagini delle telecamere e l'importante lavoro di indagine messo in campo dalla Polizia locale ed ecco che, subito, gli autori sono stati rintracciati. Già, perché qualcuno ha rubato una delle fototrappole in dotazione, proprio, al comando dei Vigili urbani di Magnago e Bienate, ma, come detto, poche ore dopo, è stato prontamente identificato. L'episodio è dei giorni scorsi quando un gruppetto di giovani (in tutto 5) si è introdotto in una proprietà privata del centro della cittadina del nostro territorio, dove appunto era stata posizionata la fototrappola per controllare e monitorare la situazione circa l'abbandono e il non conforme conferimento di rifiuti. Mentre, allora, alcuni di loro sono rimasti all'esterno, un altro si è introdotto nell'area, prendendo l'apparecchiatura, per poi passarla ai suoi complici e farla, quindi, sparire. "Appena scoperto l'accaduto - spiega il comandante Paola Portaluppi - ci siamo attivati per dare un volto ed un nome agli artefici del furto. Il primo tassello è stato visionare le telecamere presenti sul posto e, grazie a queste, siamo riusciti ad individuarli". Tre (maggiorenni, due di Magnago e una ragazza di Vanzaghello) sono stati, dunque, denunciati per furto con concorso; in parallelo, per il giovane che è entrato nella proprietà si è aggiunta anche la denuncia per violazione di domicilio. "Le verifiche, comunque, vanno avanti per individuare anche le altre due persone presenti - conclude Portaluppi".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento