meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue, leggera pioggia 16°
Gio, 24/09/2020 - 23:20

data-top

giovedì 24 settembre 2020 | ore 23:38

Una piazza pensata dai bambini

La rinascita di piazza Francesco della Croce ha il colore smagliante delle giovani generazioni che hanno dato fondo alle loro riserve di fantasia e di pianificazione.
Dairago - I bambini ripensano a piazza Francesco della Croce

I bambini ci hanno messo la creatività, il comune la disponibilità a farla rendere loro concreta. E così la rinascita di piazza Francesco della Croce ha il colore smagliante delle giovani generazioni che hanno dato fondo alle loro riserve di fantasia e di pianificazione per rendere lo slargo dairaghese luccicante. E la cosa mette decisamente un sorriso di soddisfazione sul volto del primo cittadino Paola Rolfi: "è in fase di realizzazione - spiega - il progetto di riqualificazione dell'area verde di piazza Francesco della Croce elaborato dai bambini di quarta e quinta elementare che hanno dato vita alla progettazione partecipata". Il lavoro, intenso, copioso e coordinato da Valentima Milazzo della cooperativa "In città" e si è articolato in otto incontri. "Dalle loro idee- prosegue il sindaco - sono emerse non solo la richiesta di alcuni nuovi giochi ma anche l'esigenza di spazi aperti in cui giocare liberamente e di aree relax. Come amministrazione abbiamo fortemente creduto in questa nuova modalità di progettazione fondata sul protagonismo diretto e non mediato dei bambini". Che non hanno posto l'attenzione soltanto sull'aspetto ludico, pur massimamente rilevante per la loro fascia d'età, ma anche sull'esigenza di rendere quello spazio gradevole e fruibile su un più complessivo piano ambientale e di socialità. Insomma, sotto il cielo di Dairago i ragazzi hanno le idee ben chiare su quelle che ritengono essere le priorità del loro paese. E, lungi dall'averle soltanto, le mettono anche in pratica.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento