meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 20°
Mar, 11/08/2020 - 05:20

data-top

martedì 11 agosto 2020 | ore 05:37

Gold Star per il soldato Emilio Rolla

Arrivata a Boffalora Ticino la Gold Star per commemorare il soldato Emilio Rolla della US Army morto nel 1918. "Abbiamo finalmente reso onore al nostro concittadino".
Storie - Gold Star

E’ arrivata la Gold Star per il giovane boffalorese Emilio Rolla, diventato, dopo essere emigrato negli Stati Uniti, Rolla. Il Rotary e la Piarda di Boffalora avevano chiesto una copia della medaglia della US Army. Medaglia che, in originale, venne esposta di fronte alla Rollo-Calcaterra American Legion Post 15 a St.Louis. Nella collina di St.Louis, terra di migranti italiani, Rollo era considerato un eroe. Fu l'unico americano che viveva in quella zona a cadere durante la Prima Guerra Mondiale. Per ricordarlo venne fondata la Rollo Post 15, un'organizzazione al servizio della comunità che, dopo la seconda guerra mondiale, cambiò il nome in Rollo-Calcaterra Post 15, per onorare anche Angelo Calcaterra morto annegato nel 1944 durante un ammaraggio di emergenza. Nel centro del cimitero di Boffalora c'è una lapide ormai consumata dal tempo con la foto di Emilio, morto in Francia dove venne sepolto. I genitori lo vollero ricordare in questo modo, anche in assenza della sua salma. A distanza di oltre un secolo da quei tragici avvenimenti La Piarda e il Rotary hanno ricostruito la storia di questo ragazzo di Boffalora emigrato in cerca di fortuna e diventato soldato nella US Army. “Oggi ho tra le mani la Gold Star, la medaglia d'oro, che metteremo sulla lapide di Emilio – ha commentato Andrea Ranzini del Rotary – Ci ringraziano, tramite il colonnello Angelo De Cecco, per quello che abbiamo fatto. Personalmente sono commosso. Abbiamo finalmente reso onore al nostro concittadino”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento