meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 16°
Gio, 24/09/2020 - 22:20

data-top

giovedì 24 settembre 2020 | ore 23:04

Legnano: interventi per lo sport

Il Comune di Legnano utilizzerà il milione di euro assegnato in base alla Legge Regionale 9 del 4 maggio 2020 per adeguare e mettere in sicurezza due impianti sportivi comunali.
Legnano - Palazzo Malinverni (Foto internet)

Il Comune di Legnano utilizzerà il milione di euro assegnato in base alla Legge Regionale 9 del 4 maggio 2020 'Interventi per la ripresa economica' per adeguare e mettere in sicurezza due impianti sportivi comunali. I progetti esecutivi, redatti dal settore Opere Pubbliche di Palazzo Malinverni, sono stati approvati con delibera commissariale venerdì 3 luglio. Essi prevedono, al campo Pino Cozzi di via Bissolati, la demolizione e la ricostruzione del corpo spogliatoi, quattro dei quali saranno riservati agli atleti e due agli arbitri, con servizi e docce, un’infermeria, un locale tecnico e un locale custode. Al campo di via Della Pace, invece, si risanerà la tribuna, attualmente inagibile, sostituendo i gradoni. Al termine dei lavori, l’attuale corpo spogliatoi in muratura conterà quattro spogliatoi, un’infermeria e un locale custode. Il prefabbricato attualmente presente sarà demolito e sostituito da una struttura in muratura con due spogliatoi riservati alle squadre e uno agli arbitri. Tutte le opere saranno eseguite nel rispetto delle norme Coni. Come previsto dalla Legge regionale, gli affidamenti dei lavori dovranno essere definiti e le opere iniziate entro il 31 ottobre. La pianificazione degli interventi e, nel caso di via Della Pace, il noleggio di uno spogliatoio prefabbricato, consentiranno di utilizzare i campi senza soluzione di continuità.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento