meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 14°
Gio, 02/02/2023 - 12:50

data-top

giovedì 02 febbraio 2023 | ore 13:05

Il 'Derviscio' di Ben Dhiab

'Le Derviche Des Mots': l'ultima opera dell'artista Ahmed Ben Dhiab. Continua il suo viaggio alla ricerca di sé e dell'universale. Un libro che racchiude poesie e pittura.
Cultura - Ahmed Ben Dhiab

Un viaggio che prosegue alla ricerca di sé e dell'universale. Un percorso che si snoda tra il vivente, il senso della vita e ciò che è utile ed essenziale per l'uomo. Le parole che si mischiano con la cultura, la storia e le pitture e lo fanno in 'Le Derviche Des Mots' (in italiano, appunto 'Il Derviscio delle Parole'), l'ultima opera dell'artista Ahmed Ben Dhiab. La sua poesia che diventa necessità di condivisione, necessaria come l’aria, il pane, il sogno. Una scrittura partizione visionaria che celebra la vita, l’umanità e la spiritualità. Il derviscio delle parole danza con il soffio della scrittura, che vuole un canto d’amore e di gioia, di bruciature e di ferite. Ed è proprio lo stesso Ben Dhiab, attraverso le pagine del libro, a muoversi poeticamente come un derviscio in uno spostamento circolare che abbraccia ed attrae in sé il quotidiano, il vegetale, il minerale, l’umano, la tragedia, la meraviglia e il cosmo. In eco ai testi poetici, l'artista realizza una partizione grafico-pittorica, che non è illustrazione dei testi, bensì dialoga con la poesia e prolunga attraverso segno e materia il verbo poetico. Un'opera che ammalia, appassiona e conquista e che fa scoprire particolarità e caratteristiche di sé stessi e di quello che ci sta attorno. Un libro che unisce emozioni e sensazioni e che, ogni lettore, potrà fare suo. Uscito il 5 giugno scorso (Edizioni L’Harmattan-collezione Levée d’ancre), adesso allora, il testo è disponibile (sia in formato cartaceo sia elettronico) all'indirizzo mail commande [at] harmattan [dot] fr oppure su www.edition-harmattan.fr.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento