meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 14°
Gio, 28/05/2020 - 01:50

data-top

giovedì 28 maggio 2020 | ore 02:53

Più controlli, ma... con chi?

L'invito dell'assessore regionale, De Corato, alle Polizie locali per effettuare più controlli per Pasqua. Con chi, però? Visto che la maggior parte dei comandi sono sotto organico.
Cronaca - Controlli di Polizia locale (Foto internet)

"Mi raccomando, più controlli durante il periodo di Pasqua". Potremmo riassumerlo così il messaggio di Regione Lombardia (precisamente dell'assessore Riccardo De Corato) alle varie Polizie locali, appunto, per invitarle ad effettuare maggiori accertamenti durante le ormai imminenti festività pasquali (in particolar modo, lungo le strade principali e le arterie che portano alle auotostrade). Ci mancherebbe, tutto giustissimo, perché siamo di fronte ad una grave e difficile emergenza per la quale non si può e non si deve assolutamente abbassare la guardia, anzi, in certi casi, bisogna usare addirittura il cosiddetto 'pugno duro'; peccato, però, che ci si dimentichi, forse, come molti, o meglio la maggior parte dei comandi lombardi siano sotto organico. Basterebbe, infatti, farsi un semplice giro, non nelle grandi città, bensì nei medi e piccoli Comuni, per rendersi conto di quanto, purtroppo, a volte il personale basti solo per l'ordinario, figuriamoci per lo straordinario o ancora peggio per una situazione di criticità così grande come quella che stiamo affrontando. E qui non si tratta di organizzare turni e servizi al meglio, comandanti e agenti, alla fine, stanno facendo un importante e significativo lavoro con le forze (poche) a loro disposizione, qui è un discorso che parte da molto e molto prima della complessa battaglia contro il Coronavirus. E' qualcosa che andrebbe ricondotto ad una programmazione e ad un sostegno che si sarebbe dovuto diluire nel tempo, cercando di inserire in organico elementi nuovi e in più, almeno per arrivare al 'giusto' in base alle singole popolazioni presenti in questa o quella cittadina. Allora, adesso, che si fa? Beh... si chiede (e si pretende), come accade sempre quando c'è un momento di crisi, dimenticandosi, purtroppo, che gli operatori di Polizia locale (nonostante hanno dato e continuino a dare la massima e piena disponibilità; un grazie è doveroso farglielo) sono persone 'in carne ed ossa' e non dei robot.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento