meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Ven, 03/04/2020 - 23:50

data-top

sabato 04 aprile 2020 | ore 00:22

Legnano: Ospedale in tre sezioni

"L'Ospedale ora si articola di tre sezioni: un'area 'hub' cardiochirurgica, una serie di reparti 'Covid' per pazienti locali e non e alcuni reparti 'no-covid'".
Legnano - Ospedale, si adattano i reparti per il Covid-19

Cambiano, giorno dopo giorno, le caratteristiche dei nostri Ospedali territoriali per far fronte alla richiesta locale, ma anche per sostenere le zone più infette, per pazienti Covid-19. Ne è un un esempio l'Ospedale di Legnano dove il reparto di malattine infettive è stato il primo ad ospitare due pazienti della zona di Alzano Lombardo infetti da Coronavirus. Una piccola grande eccellenza che, con il passare delle settimana, ha visto ampliare i reparti di osservazione e terapie intensive per far fronte alla mole sempre più grande di persone con sintomi e da curare.
Solo per effettuare tamponi e monitoraggi sono decine ogni giorno i pazienti che vengono assistiti e, parallelamente, ogni qualvolta dall'Assessorato arrivi una richiesta di 'aiuto', l'Ospedale ha trovato spazio per ospitarli dalla zona del lodigiano e della bergamasca.
"L'Ospedale ora si articola di tre sezioni - ci spiegano dall'Azienda - una linea 'hub' per le urgenze regionali cardiochirurgiche, una zona 'Covid' e una zona 'No-Covid'. La Regione, anche per la qualità dei nostri reparti, ha destinato Legnano a ruolo regionale come hub per urgenze neurologiche stroke, cardiologiche interventistiche e cardiochirurgiche. Poi vi l'area 'Covid' che progressivamente ha inglobato la medicina d'urgenza, le medicine, psichiatria e neurochirurgia. Il resto degli ambulatori e reparti è rimasta area no-covid".
Proprio in questa fase, rimane quindi ancor più importante la presenza di Ospedale totalmente 'no-covid' come Cuggiono e Abbiategrasso, dove poter far confluire le altre richieste dei pazienti. "Possiamo però garantire che l'Azienda continua a offrire gli stessi standard di qualità e professionalità a tutti i pazienti - ci spiegano - anche per questo abbiamo attivato la ricerca di personale aggiuntivo".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento