meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 15°
Dom, 23/02/2020 - 13:50

data-top

domenica 23 febbraio 2020 | ore 14:15

Struttura e sponde: lavori al ponte sul Ticino

La tempistica complessiva prevista è di circa 600 giorni. Nel 2020, comunque, non sono previste né la chiusura della strada né l'interruzione del traffico ferroviario.
Turbigo / Galliate - Il ponte sul fiume Ticino

Seicento giorni circa complessivi, ma, diciamolo subito, nel 2020 non sono previste né chiusure della sede stradale né tantomeno interruzioni del traffico ferroviario. Si lavora, insomma, al ponte di ferro sul fiume Ticino tra Turbigo e Galliate, per mettere in campo, da una parte una serie di interventi mirati e specifici di adeguamento e consolidamento strutturale, dall’altra per quanto concerne la difesa spondale e la mitigazione ambientale. “Più nello specifico – spiegano da FerrovieNord, proprietaria assieme ad Anas, appunto, dell’impianto – il valore totale dell’opera è di circa 3,8 milioni di euro, di cui 510 mila a titolo di oneri di sicurezza, e con il finanziamento che è a carico di Regione Lombardia e della stessa Anas. Quindi, si è partiti con l’acquisizione delle aree di cantiere e con i lavori propedeutici all’avvio delle operazioni vere e proprie”… Turbigo - Cantieri al ponte sul Ticino Mentre i passaggi successivi stanno riguardando e riguarderanno, per la parte strutturale, le opere civili (quali il ripristino della carpenteria metallica e degli appoggi), gli adeguamenti della strada (demolizione e rifacimento soletta della zona carrabile e marciapiedi laterali) e dell’impianto di illuminazione (luci a led) e la predisposizione di un sistema di controllo del traffico stradale, passando per il consolidamento delle spalle (attraverso la realizzazione di iniezioni di malta cementizia e tiranti) ed il rinforzo delle sottofondazioni delle pile (tramite l’esecuzione di pali di grande diametro e micropali). “A questi, poi, si aggiunge l’ambito inerente le sponde e la mitigazione ambientale – continuano da FerrovieNord – Ossia, ecco il rifacimento e l’adeguamento di scogliere a monte e a valle del ponte, la protezione delle spalle e delle pile della struttura, l’adeguamento del fondo dell’alveo a valle delle pile e le opere di compensazione ambientale e ripristino naturalistico delle aree di cantiere. Come detto,infine, la tempistica complessiva prevista è di circa 600 giorni, senza, comunque, lo ribadiamo, nel 2020 avere chiusure della sede stradale o interruzioni del traffico ferroviario”.

Invia nuovo commento