meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue
Gio, 12/12/2019 - 13:50

data-top

giovedì 12 dicembre 2019 | ore 14:44

Guida contromano fuori da scuola

Guida contromano, sotto l’effetto di alcol e con patente scaduta in prossimità dell’orario di uscita dei bambini da scuola. Fermato da un agente della Polizia locale.
Castano Primo - Polizia locale: alcoltest

E’ successo lo scorso pomeriggio, quando un uomo alla guida del suo autoveicolo circolando contromano sulla via Acerbi in prossimità dell’orario di uscita dei bambini dell’Istituto Comprensivo Statale Giovanni Falcone e Paolo Borsellino per poco non causava un incidente all’intersezione con via Montessori. L’uomo, un italiano di 60 anni, residente in un comune dell’hinterland, veniva però immediatamente fermato da un poliziotto locale che si trovava nei pressi della scuola. Il soggetto, al fine di ovviare alle sanzioni al Codice della Strada, in un primo momento cercava di minimizzare, ma quando informato dall’agente che si sarebbe proceduto alla contestazione della violazione per la circolazione contromano e constatato che non faceva nemmeno uso delle cinture di sicurezza, dava in escandescenza, cercando repentinamente di scendere dal mezzo. Seppur invitato ad accostare e per motivi di sicurezza a rimanere nel veicolo, impattava lo sportello contro l’operatore. L’esagitato aggrediva verbalmente e spintonava l’operante, che notato l’alitosi alcolica e la sintomatologia dell’uomo, al fine di tutelare soprattutto l’incolumità pubblica essendo che di li a poco stavano per uscire i bambini da scuola, invitava verbalmente l’automobilista più volte a desistere dai suoi intenti aggressivi e richiedeva il supporto di un'altra pattuglia della polizia locale dotata di apposito precursore per l’alcol, che dava esito positivo confermando quanto intuito. Il soggetto veniva così accompagnato presso il locale comando di piazza Mazzini, dove veniva sottoposto ad alcoltest, che dava anch'esso esito positivo confermando un tasso alcolemico superiore al consentito. Pertanto, alla luce delle risultanze acquisite, si contestavano all’imprudente automobilista la violazione di cui all’art. 186 e si provvedeva al ritiro della patente di guida, documento che si accertava essere già scaduto di validità e comunque utilizzato dall’uomo. Al termine degli accertamenti venivano contestate allo stesso le altre violazioni al Codice della Strada per un totale di 827 euro, la decurtazione di 15 punti ed il ritiro della patente, oltre alla segnalazione per guida in stato di ebbrezza, al vaglio anche la sua posizione penale.

Invia nuovo commento