meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno -3°
Mer, 11/12/2019 - 07:50

data-top

mercoledì 11 dicembre 2019 | ore 08:57

'Body Positive Catwalk'

Uomini e donne di diversa forma fisica, età, etnia, orientamento sessuale, ecc... insieme in piazza Duomo per gridare al mondo quanto sia importante volersi bene e accettarsi.
Sociale - 'Body Positive Catwalk'

Sabato 12 ottobre piazza Duomo a Milano si è trasformata in una passerella a cielo aperto, ospitando una sfilata del tutto unica nel suo genere: la 'Body Positive Catwalk'. Un flash mob #BODYPOSITIVE tra i più importanti di tutta Europa, organizzato con lo scopo di unire uomini e donne di diversa forma fisica, età, etnia, orientamento sessuale ed eventuali deficit per trasmettere positività ed accettazione verso se stessi. Un evento promosso dall'associazione no profit 'Body Positive Catwalk', fondata da Laura Brioschi e Paolo Patria con lo scopo di creare eventi internazionali che spingano verso una sempre più importante accettazione di se. Spogliarsi dai pregiudizi, verso se stessi e verso gli altri, è proprio quello che hanno fatto le modelle che hanno scelto di sfilare... indossando solo lingerie! Non per dar mostra di nulla, non per mettere in scena un confronto, bensì appunto per gridare al mondo il proprio coraggio e la propria forza. Più di trecento tra celebrities, influencer, ragazze della porta accanto, studentesse, madri, mogli, fidanzate, sorelle, che si sono prima di tutto 'spogliate' delle proprie paure con testa alta e tanto cuore. Hanno sfilato per gridare al mondo quanto sia importante volersi bene, accettare quello che si è e lavorare ogni giorno, con grinta e impegno, per migliorarsi...dentro e fuori. E tra le tante partecipanti c'era anche Anita, giovane ragazza di Bernate Ticino che ha sfilato con il suo sorriso più bello, orgogliosa di mostrarsi in tutta la sua forza e bellezza. Tra le prime file il fidanzato e gli amici, giunti all'evento per sostenerla e per condividere con lei una scelta così importante. 'Body positive Catwalk' non è, infatti, solo una sfilata di donne meravigliose, è il primo passo verso la piena accettazione di se e degli altri, fatto di rispetto, tenacia e tanto amore.

Invia nuovo commento