meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 29°
Mer, 06/07/2022 - 21:50

data-top

mercoledì 06 luglio 2022 | ore 22:17

Il Grande Papa è ancora con noi

Il 2 aprile 2005 morì Papa Giovanni Paolo II
Attualità - Papa Giovanni Paolo II

Già cinque anni sono passati da quella sera del 2 aprile 2005 quando, alle 21.37, il mondo intero si fermò per dare l’ultimo saluto ad uno dei più grandi uomini della nostra storia. I sentimenti di quei giorni, però, non erano dovuti, esclusivamente, all’emozione collettiva, bensì a qualcosa di più profondo, tanto che, ancora oggi, sono diverse e numerose le dimostrazioni di affetto verso una persona che non rappresentava solamente la più importante figura religiosa, ma era un vero e proprio punto di riferimento per la collettività, per i più piccoli, i giovani, gli adulti e gli anziani. Milioni e milioni di fedeli che, grazie a lui ed ai suoi consigli e parole, sono cresciuti e che non hanno dimenticato i diversi attimi vissuti in sua compagnia, durante le Giornate Mondiali della Gioventù e nelle celebrazioni della domenica o delle varie ricorrenze dell’anno e, ancora, i suoi viaggi per portare un segnale di fede e speranza tra le popolazioni. Un invito alla preghiera il suo che si rinnova, anche in questo 2010, con celebrazioni e appuntamenti, come ne è dimostrazione l’iniziativa organizzata dall’Assessorato alla cultura della Provincia di Milano, durante le serate di venerdì 2, sabato 3 e domenica 4 aprile (giorno di Pasqua), alle 22, quando, presso la sala cinematografica dello Spazio Oberdan, di piazza Vittorio Veneto, si è voluto dare ‘voce’ alla proiezione del docu - film ‘Credo. Giovanni Paolo II’. Realizzato dal giornalista Alberto Michelini, si tratta di un documentario di alto valore artistico e culturale, che vuole essere un doveroso omaggio al Papa polacco e alla sua missione di fede e religione in tutto il mondo. Al suo interno non vi è un commento dell’autore, ma è un suggestivo intreccio di immagini e musica con le Arie Sacre interpretate da Andrea Bocelli, che valorizzano i passaggi più belli e significativi dei 27 anni di pontificato e dell’esequie del Papa in piazza San Pietro, a Roma. Le 16 arie e i canti religiosi, dall’Ave Verum Corpus di Mozart alle Ave Marie di Mascagni, Bach e Caccini, dal Dominus Deus di Puccini a Ombra mai fu di Handel, esaltano le differenti tematiche, la cui voce emerge in alcuni frangenti tra le melodie, suscitando forti emozioni. “La proiezione del video commenta il vicepresidente e assessore alla Cultura della Provincia di Milano, Novo Umberto Maerna - ci consente di diffondere un lavoro di elevato pregio dedicato ad uno dei Pontefici più significativi ed incisivi della storia contemporanea, la cui opera ha segnato un’epoca anche per la partecipazione popolare che l’ha caratterizzata. Con la proiezione del docu - film, in onore a Giovanni Paolo II, intendiamo anche offrire, a tutti coloro che lo desiderano, un momento importante ed emozionale per ricordare una figura che rimarrà sempre nel cuore e nella mente dei molti che hanno vissuto il suo papato e sofferto per la sua morte. Una proiezione che ha tra i suoi obiettivi quello di diffondere tra i giovani la conoscenza del Papa polacco”. Come spiegato dallo stesso Maerna, dopo l’appuntamento di Milano, l’intenzione è di riuscire a diffondere l’iniziativa anche nel nostro territorio. “Voglio attivarmi - continua Maerna - con i sindaci dei maggiori centri dell’ovest Milano (mi riferisco a Legnano, Magenta, Abbiategrasso e Rho) per concordare proiezioni congiunte del video”. Una particolare iniziativa, così come particolare e unica è stata la vita del nostro Pontefice. Una storia, spesa per il prossimo e per i più deboli, che è stata capace di toccare intere comunità, cattolici o laici, emozionando e commuovendo.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento