meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 23°
Gio, 09/07/2020 - 22:20

data-top

giovedì 09 luglio 2020 | ore 23:00

Un milione per la scuola

Dopo l'area di fronte al plesso di via Acerbi, adesso un progetto importante per l'edificio della zona nord. Interventi di riqualificazione delle aule al secondo piano e tecnologie smart.
Castano - Le scuole di via Giolitti (Foto d'archivio)

Cifre certamente importanti (1.000.000 di euro), un progetto altrettanto significativo: scuole sempre più al centro dell'attenzione a Castano. Dalla via Acerbi (con la messa in sicurezza dell'area di fronte all'istituto), adesso alla via Giolitti, con un importante investimento che verrà messo in campo per una serie di interventi mirati, insomma si lavora negli uffici comunali guardando al presente, ma soprattutto al futuro. Un progetto concreto, alla fine, come l'ha definito il sindaco Giuseppe Pignatiello: "Si tratta, appunto, di circa 1.000.000 di euro che ci permetteranno, appunto, di muoverci sulla struttura al di là del canale villoresi, nella cosiddetta zona nord della città - spiega Pignatiello - Entrando nel merito, andremo a realizzare una riqualificazione completa delle aule che si trovano al secondo piano, ma non solo". Occhi puntati, infatti, sulla controsoffittatura, quindi ecco la parte energetica attraverso nuovo cappotto e serramenti, passando per le tecnologie smart (le tapparelle avvolgibili elettriche, frangisole e illuminazione a led in tutto il plesso), fino ad arrivare all'insonorizzazione dell'aula polivalente. "Tassello dopo tassello - conclude il sindaco - vogliamo rendere le nostre scuole sempre più a misura di ogni studente e dove i ragazzi possano crescere e formarsi avendo a disposizione un edificio sicuro, protetto e confortevole".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento