meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Mar, 10/12/2019 - 05:50

data-top

martedì 10 dicembre 2019 | ore 06:04

"Chi ha sbagliato pagherà"

Un messaggio forte, chiaro e preciso quello del sindaco: "Dopo i vandalismi al Parco Junior, ho chiesto ai colpevoli di farsi avanti per ripulire assieme l'area. Purtroppo, nessuno si è presentato, adesso allora gli incivili pagheranno presto i danni".
Castano - Uno dei giochi al Parco Junior (Foto d'archivio)

Un messaggio forte, chiaro e preciso quello del sindaco Giuseppe Pignatiello: "Chi ha sbagliato verrà punito e pagherà". E, in fondo, diversamente non avrebbe potuto essere, perché, dopo i vandalismi al Parco Junior (al di là del canale Villoresi, nella cosiddetta zona nord, per intenderci dietro alla parrocchia Madonna dei Poveri), quello adottato dagli studenti del consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze (e preso di mira nei giorni scorsi con alcune bombolette spray), ma in modo particolare dopo l’appello dello stesso primo cittadino affinché i colpevoli si facessero avanti per rimettere a posto assieme la zona, alla fine nessuno, purtroppo, si è presentato. "Dispiace e davvero tanto – commenta Pignatiello – Permettetemi, però, innanzitutto un ringraziamento di cuore ai nostri operai che hanno ripulito e risistemato il parco affinché possa essere di nuovo un luogo per i giovani, per le famiglie e per ogni castanese dove potersi ritrovare e stare gli uni con gli altri. Questo, però, lo ripeto non cancella la delusione di ciò che è avvenuto qualche giorno fa ed anche dopo, in quanto nessuno di coloro che si è reso protagonista di un simile gesto (le scritte con le bombolette spray in alcuni punti e su alcuni giochi del parco, quelli che con tanto impegno ed attenzione i giovani alunni, organizzando iniziative e momenti con la cittadinanza, avevano acquistato e messo a dimora) ha risposto al mio appello delle ore appena successive all’episodio, appunto, a farsi avanti per aiutarci a riparare insieme le cose e quanto era stato danneggiato. Vorrà dire che molto presto, appena avremo conferma definitiva sui risultati dell'indagine (stiamo vagliando i singoli elementi raccolti; ci sono indicazioni per risalire agli autori), i vandali saranno puniti e pagheranno come si deve. E’ un’enorme amarezza non aver ricevuto la collaborazione di questi incivili, ne prendo atto e, adesso (lo ribadisco forte e chiaro) si assumeranno le loro responsabilità. La civiltà, l'impegno e la dedizione di tanti avranno sempre la meglio sull'ignoranza di pochi".

Invia nuovo commento