meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Alcune nuvole 14°
Dom, 31/05/2020 - 06:20

data-top

domenica 31 maggio 2020 | ore 06:37

La nuova giunta Pignatiello

Il rieletto sindaco ha ufficializzato la squadra di governo. Come anticipato nei giorni scorsi, sono due conferme e tre nuovi: Bonalli, Fusetti, Osellame, Lodi e Landini.
Castano - La giunta

Tutto confermato. Quelle che, infatti, fino a qualche ora fa erano semplici ipotesi e possibilità, adesso sono realtà. Due 'vecchi' e tre nuovi, insomma, per la neo giunta del rieletto sindaco di Castano Primo Giuseppe Pignatiello che così, se da una parte punta sulla continuità con i cinque anni appena trascorsi, dall'altra porta una 'ventata' di rinnovamento nella futura squadra di governo. Più nello specifico, allora, come già più volte ribadito, ecco che il vice è Carola Bonalli (già amministratore nell'ultimi quinquennio; a lei le deleghe a Sport e Tempo Libero, Personale e Cimitero), mentre gli assessori sono Luca Fusetti (Cultura, Istruzione, Commercio e Innovazioni Tecnologiche), Andrea Osellame (Sicurezza, Polizia locale, Protezione Civile, Illeciti Ecologici e Lavori Pubblici), Alessandro Landini (Finanziario, Politiche Giovanili e Ambiente) e Maria Luisa Lodi (Sociale e Demografici). Al primo cittadino rimane in carico, invece, l'Urbanistica, con il ruolo di capogruppo che è stato affidato ad Ilaria Crespi. "Ci tengo a sottolineare, inoltre una cosa importante - commenta Pignatiello - Ogni consigliere avrà un incarico, così da poter mettere a disposizione le sue qualità e capacità professionali ed umane. Vogliamo, infatti, proseguire nel percorso cominciato nel 2014 quando siamo stati eletti per la prima volta alla guida di Castano, ossia punteremo ancora sulla collaborazione e la condivisione da parte di tutti".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento