meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 16°
Mer, 03/06/2020 - 01:20

data-top

mercoledì 03 giugno 2020 | ore 01:50

Polizia locale e altri servizi

Un giorno alla settimana, la Polizia locale in piazza San Zenone: conclusa la fase sperimentale, ma si vuole proseguire. E arriveranno anche altri servizi per il cittadino.
Castano Primo - Polizia locale in piazza San Zenone

La sperimentazione si è conclusa nei giorni scorsi, ma c'è la chiara intenzione di proseguire anche nei prossimi mesi. Una volta alla settimana (il giovedì, dalle 9 alle 11), insomma, la Polizia locale ancora nella cosiddetta zona nord (e precisamente in piazza San Zenone): "Vogliamo continuare con il servizio messo in campo negli ultimi mesi - spiega il sindaco Giuseppe Pignatiello - L'idea, anzi, è quella di ampliare l'iniziativa con altre giornate e, pertanto, proprio in questa direzione ci stiamo muovendo, confrontandoci con il nostro comando e con il personale". Come detto, allora, il giovedì mattina il comandante Massimo Masetti o il suo vice oppure entrambi saranno presenti nell'area al di là del canale Villoresi, a disposizione della cittadinanza per incontrarla, raccogliere eventuali segnalazioni e fornire delucidazioni e chiarimenti in merito alle differenti tematiche. "Siamo da sempre convinti che il contatto diretto con la popolazione sia fondamentale - ribadisce il sindaco - E ciò deve avvenire non solo al comando di piazza Mazzini, bensì appunto in tutto il territorio". Ma, alla fine, i Vigili urbani sono solamente un tassello, perché in parallelo l'Amministrazione comunale è al lavoro anche per portare altri servizi in quella parte di Castano, proprio nei locali comunali di piazza San Zenone. "Stiamo definendo dettagli e particolarità - conclude Pignatiello - Si tratterà di prestazioni per il cittadino".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento