meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 17°
Lun, 27/05/2019 - 07:20

data-top

lunedì 27 maggio 2019 | ore 07:56

"Basta con il clima d'odio"

“Purtroppo questa mattina abbiamo trovato tutti i nostri manifesti affissi sugli spazi dedicati alla propaganda elettorale, strappati o parzialmente coperti con scritte".
Inveruno - Manifesti elettorali danneggiati 2019

“Purtroppo questa mattina abbiamo trovato tutti i nostri manifesti affissi sugli spazi dedicati alla propaganda elettorale, strappati o parzialmente coperti con scritte denigratorie rivolte alla Lega” così in una nota Francesco Barni candidato Sindaco per la lista “Insieme per Inveruno e Furato”.
“Questo è il terzo episodio diretto di attacco che subisce la nostra lista e i nostri elettori” continua Barni “che si somma alle due scritte già denunciate in precedenza sul nostro punto elettorale, oltre all’atto vandalico subito pochi giorni fa’ da un nostro candidato che ha trovato l’auto danneggiata fuori dalla propria abitazione”.
“Ho immediatamente provveduto a sporgere l’ennesima denuncia presso la Caserma dei Carabiniere di Cuggiono” continua Barni “siamo stufi di questo clima di profondo odio che è sfociato anche in insulti verso i nostri candidati”.
“Il nostro modo di agire e pensare alla politica è totalmente diverso da quanto accaduto nei nostri confronti, auspichiamo che quest’ultima settimana di campagna elettorale possa concludersi senza ulteriori minacce o danneggiamenti, in un sereno clima di confronto democratico” conclude Barni.
Subito, è anche arrivato il commento del Sindaco Sara Bettinelli, per esprimere solidarietà e disappunto per quanto successo: "Anche alla luce degli ultimi fatti...
La mia campagna elettorale ideale è caratterizzata dall’assenza di atti vandalici che vanno sempre condannati; assenza di insulti rivolti ai cittadini elettori; assenza di insulti a tutti i candidati. La mia campagna elettorale ideale è caratterizzata da abbondanza di idee sulle cose concrete da fare per la Comunità nei prossimi cinque anni e da un confronto aperto tra avversari politici che dia modo agli elettori di decidere consapevolmente chi votare”.

Invia nuovo commento