meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Mar, 19/03/2019 - 08:20

data-top

martedì 19 marzo 2019 | ore 09:02

Tre ipotesi per il Comitato

Saltato l'accordo con la coalizione di Centrodestra e dopo le 'fumate nere' anche con la squadra di governo uscente, che cosa farà adesso, allora, il Comitato per Castano?
Castano - Comitato per Castano

“Tutto nella massima serenità e, soprattutto, in coerenza”. Ci tiene a sottolinearlo il presidente del Comitato per Castano, Alberto Moiraghi, per rispondere alle domande che da qualche giorno molti cittadini si stanno facendo. Perché dopo l’accordo saltato con la coalizione di Centrodestra e anche le ‘fumate nere’ con l’attuale squadra di governo uscente (con la quale c’erano stati alcuni incontri), la domanda che, inevitabilmente, ha cominciato a circolare in città è: che cosa farà adesso lo storico gruppo civico? Quali saranno, insomma, le intenzioni in vista delle prossime elezioni comunali di maggio? “Diciamo, subito, che da parte nostra c’è sempre stata grande trasparenza su quelli che erano e sono i principi che ci hanno animato fin da quando siamo nati, cioè 25 anni fa - commenta - Al primo posto, lo ribadiamo, abbiamo messo ogni volta le idee, le proposte e il programma per il bene dei castanesi. Certo, l’argomento 'posti' in una eventuale lista lo si è ovviamente affrontato, come è giusto che sia quando si lavora nel tentativo di costruire un'alleanza. Noi, però, abbiamo sempre assegnato a tale capitolo un'importanza secondaria, anteponendo come detto idee, progetti e programmi, che riteniamo punti cardine per una buona Amministrazione futura". Che strade ha davanti, allora, in questo momento il gruppo? "Banalmente tre: la prima, fare una lista autonoma Comitato per Castano, la seconda, non presentarci, lasciando i nostri sostenitori liberi di esprimere la propria preferenza per chi vorranno e, l'ultima, svolgere un ruolo da esterni a favore di uno degli schieramenti in campo sulla base dei programmi e delle persone che si candideranno per promuoverli. Comunque, lo ribadisco, sono ipotesi e possibilità che stiamo valutando nelle singole specificità. Chi ci conosce sa come ragioniamo e quali sono i principi fondamentali che ci caratterizzano e ci contraddistinguono dalle altre realtà a trazione partitica. Certo, qualcuno potrebbe criticarci per le scelte prese e per l’esito a cui si è arrivati, ci mancherebbe... Noi, però, siamo consapevoli e sereni di avere agito nella massima coerenza rispetto a quanto sin qui dichiarato. È vero, la politica è 'l'arte del compromesso', ma i compromessi senza se e senza ma, finalizzati solo a vincere, privi di incoraggianti prospettive di buon governo, non sono per noi accettabili e gestibili. Posso, comunque, confermare che, a prescindere dall'opzione che il gruppo sceglierà di adottare, il Comitato per Castano continuerà a svolgere la propria azione politica a favore e nell'interesse di tutti i cittadini".

Invia nuovo commento