meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 12°
Gio, 28/05/2020 - 05:50

data-top

giovedì 28 maggio 2020 | ore 06:57

Sicurezza e legalità coi Vigili

I progetti organizzati dalla Polizia locale, 'Noi e la Sicurezza a.s. 2018/19' per le scuole dell’Infanzia e Primarie e 'Sicurezza e Legalità 2019' per le Medie.
Scuole - Progetti di sicurezza e legalità negli istituti scolastici (Foto internet)

La Polizia locale educa i giovani alla sicurezza e alla legalità: in tutti gli istituti comprensivi di Busto Arsizio, infatti, ecco i due progetti 'Noi e la Sicurezza a.s. 2018/19' per le scuole dell’Infanzia e Primarie e 'Sicurezza e Legalità 2019' per le Medie. Più nello specifico, oltre ad una serie di incontri teorici nelle scuole, le iniziative prevedono incontri pratici sul territorio sia a piedi nei vari quartieri, sia a bordo di autobus, sia al parco Viabilandia di via Canton Santo; tutti gli incontri sono svolti da un team di agenti sulla base di un programma approvato dai docenti referenti. Il progetto di educazione alla sicurezza stradale ha l’obiettivo di accompagnare i giovani ad acquisire un comportamento improntato alla sicurezza e alla correttezza sulla strada, ma non solo. Gli incontri rappresentano un’attività educativa complessa, in cui sono sottolineati i valori della legalità e del rispetto delle regole nel contesto urbano, proprio in un periodo in cui si è resa evidente la necessità di affiancare famiglie e scuole nell’educazione al rispetto del bene comune. Pochi comandi di Polizia Locale possono vantare una simile attenzione e sensibilità verso la tematica dell’educazione alla sicurezza stradale: lo attesta il numero dei bambini e dei ragazzi che partecipano alle attività, nell’anno scolastico 2017/2018 sono stati 7.383, quest’anno gli agenti raggiungeranno ben 48 scuole per un numero di alunni sicuramente non inferiore.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento