meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue
Sab, 17/11/2018 - 09:50

data-top

sabato 17 novembre 2018 | ore 10:11

Parco: aperto o chiuso?

Il Parco di Villa Annoni: un disguido di comunicazione ha creato allarme e interrogativi in paese. Messo un avviso di chiusura, che è stato perà successivamente rimosso.
Cuggiono - Parco di Villa Annoni

Il parco di Villa Annoni è uno dei più importanti beni paesaggistici/architettonici di Cuggiono ed è molto frequentato. Non sorprende perciò lo stupore manifestato da alcuni cittadini quando, al suo ingresso, è comparso un cartello che recitava “Il parco resterà chiuso dal 5 novembre 2018 al 28 febbraio 2019”. L’avviso è stato poi rimosso; “Il contenuto del cartello è stato frutto di un semplice fraintendimento con l’associazione Volontari del Parco di Villa Annoni” - spiega Giuseppina Panza, consigliere con delega alla tutela e valorizzazione di Villa Annoni e del Parco. Lo conferma anche Silvana Macrì, rappresentante dell’associazione citata: “Un disguido”, non una decisione unilaterale presa da una parte o dall’altra. Il consigliere Panza e il presidente Macrì avevano ipotizzato, verbalmente e in modo informale, le ipotetiche date di chiusura, senza però giungere a una decisione definitiva. Il cartello appeso dall’associazione è stato però quasi ‘provvidenziale’ per stabilire gli orari della stagione invernale, come sottolinea la stessa Macrì. Nei mesi di novembre e dicembre, il parco resterà aperto al pubblico dal lunedì alla domenica dalle ore 14 alle 16.30; con ogni probabilità, aggiunge il consigliere Panza, è previsto un ‘orario continuato’ per l’8 dicembre, in occasione dei Mercatini di Natale. La mattina invece sarà dedicata ai lavori di manutenzione, tra cui la potatura delle piante, l’abbattimento degli alberi pericolanti, la pulizia del laghetto e la manutenzione dei canali. Intanto si attende che sia stipulata una nuova convenzione per la gestione dell’area, dato che quella attualmente in vigore scadrà il prossimo 31 dicembre. “Rimane comunque auspicabile avere ben chiare le future clausole e firmare accordi il prima possibile”, precisa Giuseppina Panza.

Invia nuovo commento