meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Sab, 23/03/2019 - 05:50

data-top

sabato 23 marzo 2019 | ore 06:18

Calcio in 'rosa' al Torno: è terzo posto

La squadra di calcio femminile dell'istituto superiore di Castano Primo conquista la medaglia di bronzo ai Campionati Studenteschi che si sono svolti a Senigallia.
Castano Primo - La squadra di calcio femminile del Torno

La medaglia, alla fine, è di bronzo. Terze, a rappresentare la Lombardia. Dalle aule e dai corridoi dell’istituto d’istruzione superiore Torno di Castano Primo ai campi da calcio… Eh sì, perché la squadra femminile proprio della scuola di piazzale don Milani è salita nientemeno che sul gradino più basso del podio nei Campionati Studenteschi a Senigallia. “Grandi ragazze!”: la voce è ancora rotta dall’emozione, un grido di gioia che si è levato forte e chiaro e un risultato certamente straordinario, tenendo conto soprattutto del fatto che nella fase finale erano ben 19 le formazioni presenti, provenienti da altrettante regioni. Non poche, insomma, ma le giovani calciatrici castanesi non si sono lasciate spaventare, anzi con grinta, carattere e determinazione sono riuscite a centrare appunto il terzo posto (si sono arrese soltanto alla Liguria, vincitrice, ed al Veneto, secondo). “Un traguardo raggiunto grazie alla caparbietà di tutti – spiegano i professori Patrizia Morosi e Graziano Barera – Delle atlete, inizialmente, però pure di noi insegnanti che abbiamo sempre creduto in questo gruppo e della dirigente scolastica Maria Merola che ci ha assicurato in ogni istante il suo appoggio”. Perché l’avventura delle 14 ragazze lombarde è partita alcuni mesi fa, quando la stessa prof. Morosi ha deciso di buttarsi anima e corpo nell’impresa di dotare l’istituto Torno di una compagine di calcio femminile. Calcio vero, a 11. E così, di classe in classe, selezione dopo selezione, ecco che si è arrivata alla scelta delle atlete: alcune già giocavano, le altre, invece, la maggioranza, stavano indossando gli scarpini per la prima volta. Eppure, rapidamente le giovani sono diventate una squadra e partita su partita sono risultate prime nella fase provinciale, quindi anche in quella regionale, fino ad arrivare al nazionale. Senigallia è nel mirino, dunque, e dopo il girone dei qualificazione che le ha viste prendersi il primo piazzamento, con il maggior numero di gol realizzati e nessuna rete subita, eccole passare al secondo turno, dove, come detto, si sono aggiudicate la medaglia di bronzo, a pari merito con la Sardegna, fermate in semifinale solo dalla Liguria, che poi è salita sul gradino più alto del podio.

Invia nuovo commento