meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 21°
Gio, 28/05/2020 - 09:50

data-top

giovedì 28 maggio 2020 | ore 10:36

Il 'Pittore del Sole' per i bambini

L'artista, nato nel 1974, è un assiduo frequentatore delle spiagge di Ceriale e ha voluto mettere la sua arte al servizio dei più bisognosi, in particolare per i bambini dell'Ospedale Gaslini.
Cuggiono - Stefano Marangon in spiaggia a Ceriale

Arte, simpatia e solidarietà. Sono questi i tre ingredienti che hanno reso unica l'esperienza dell'artista cuggionese Stefano Marangon a Ceriale. L'artista, nato nel 1974, è un assiduo frequentatore delle spiagge di Ceriale e ha voluto mettere la sua arte al servizio dei più bisognosi, in particolare per i bambini dell'Ospedale Gaslini.
Marangon è giunto in contatto con Giovanna Plicato dell’Ufficio Vigilanza Ambiente e Territorio della città ligure e insieme hanno sviluppato un percorso che li ha portati in diversi stabilimenti balneari cerialesi: l’artista ha fornito le sue tavolette “baciate dal sole”, con soggetti ispirati al tema balneare (pesciolini, tartarughine, stelle di mare, cavallucci marini) e con esse ha realizzato dei laboratori tra i bambini delle spiagge, che potranno divertirsi a decorarle nei modi più creativi e fantasiosi.
Coloro che hanno assistito all’evento hanno potuto lasciare una donazione che verrà consegnata in ospedale. "Si tratta di un dono che l’amministrazione comunale cerialese, da sempre a contatto con i giovanissimi (si pensi ad esempio ai tanti traguardi conquistati dal programma Ecoschool) vuole fare a tutti quei bambini che in questo momento non hanno la fortuna di festeggiare l’estate con una vacanza al mare - commentano dalla città ligure - Inoltre, questa tecnica 'solare' sviluppata da Marangon rispecchia perfettamente tutte le filosofie di equilibrio uomo/ambiente che hanno portato Ceriale a conquistare per tre anni di fila la Bandiera Blu".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento