meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 18°
Sab, 26/09/2020 - 15:20

data-top

sabato 26 settembre 2020 | ore 16:05

Quando lo sport è donna...

Dodici donne, dodici atlete, dodici storie, ma tutte accomunate da passione, impegno e successi. Le protagoniste dell'ebook 'Donne di Sport' di Alley Oop - Il Sole 24 Ore.
Sport - Un momento delle interviste, fatte da Monica D'Ascenzo, giornalista de 'Il Sole 24 Ore'.

Calcio, basket, karate, scherma, pugilato, motocross, short track, pallavolo, nuoto, ecc... dodici donne, dodici atlete, dodici differenti storie, ma tutte accomunate da quella passione, quella dedizione e quell'impegno che hanno loro permesso di conquistare traguardi prestigiosi e di diventare esempi per le generazioni di oggi e per le future. Sono le cosiddette 'Donne di Sport' (che poi è anche e soprattutto il nome del nuovo ebook, realizzato da Alley Oop - Il Sole 24 Ore e presentato nei giorni scorsi al Mudec - Museo delle Culture di Milano), campionessa nelle singole discipline, in modo particolare campionesse nella vita. Così, eccole una affianco all'altra: Maria Beatrice Benvenuti (arbitro di rugby internazionale), Monica Boggioni (atleta del nuoto paralimpico con quattro record del mondo), Sara Cardin (campionessa del mondo di karate), Elisa Di Francisca (pluricampionessa della scherma), Arianna Fontana (portabandiera azzurra a PyeongChang e vincitrice di tre medaglie nello short track), Sara Gama (capitano della Juventus femminile e della Nazionale Italiana di calcio) e Cecilia Zandalasini (cestista della Famila Schio, della Nazionale Italiana e delle Minnesota Linx nella Wnba statunitense); e ancora, Rossana Ciuffetti (direttore della scuola dello sport del Coni), Laura Coccia (ex atleta paralimpica), Katia Serra (ex calciatrice e commentatrice televisiva), Manuela Zanchi (ex pallanuotista) e Olga Iarussi (Ceo di Triumph per l'area del sud Europa). Due momenti diversi, 'Storie di passione, muscoli e pensieri d'acciaio' e 'Carriere alla svolta tra maternità e post professionismo), per raccontarsi e raccontare le loro esperienze, le loro attività, i loro sacrfici e i grandi successi. Ma accanto a ciascuna, inoltre, pure altre sportive: Serena Ortolani (schiacciatrice nel giro della Nazionale di pallavolo e capitano della Saugella Monza), Irma Testa (prima donna pugile italiana alle Olimpiadi), fino a Federica Pellegrini (sette volte sul podio in altrettante edizioni dei campionati del Mondo nei 200 metri stile libero). "L'industria sportiva italiana ha un ruolo di rilievo per la nostra economia, con un giro d'affari di 8 miliardi delle oltre 900 aziende che producono articoli sportivi nel nostro Paese - sottolinea il direttore de 'Il Sole 24 Ore', Guido Gentili - Le atlete di altissimo livello intervistate nel libro di Alley Oop - L'altra metà del Sole, con le loro storie, la loro determinazione e i loro risultati costituiscono le migliori brand ambassador, non solo di questo settore, ma in generale delle eccellenze italiane, che rappresentano il Paese a livello internazionale".

IL VIDEO DELLA SERATA: INTERVISTE, RACCONTI E ANEDDOTI

L'EBOOK 'DONNE DI SPORT'
La prefazione, che ha il patrocinio del CONI e vede sponsor Triumph, è a firma di Giovanni Malagò, presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, mentre le interviste sono realizzate da Tiziana Pikler, giornalista e contributor del blog Alley Oop - Il Sole 24 Ore. In appndice allo stesso ebook, poi, cinque storie di sportive italiane in discipline meno note al grande pubblico, a firma di Clauda Radente, contributor di Alley Oop - Il Sole 24 Ore. "Siamo molto orgogliosi di essere partner del progetto 'Donne di Sport' - dice Olga Iarussi, amministratore delegato sud Europa di Triumph International - Lo sport non è solo un modo per sentirsi bene fisicamente, bensì ricopre un'importante funzione anche a livello psichico, in grado di generare benessere a 360 gradi". "Lo sport italiano è sempre più al femminile e i nostri grandi risultati dipendono molto spesso dalle donne - gli fa eco Cristiano Napoli, amministratore delegato di Herbalife Italia, altro sponsor dell'evento dell'altra sera al Mudec (insieme appunto a Triumph, RBM e Frere Jean Frères) - Per questo abbiamo deciso di sostenere questa splendida iniziativa, dando continuità al modo di operare dell'azienda, che ha sempre posto particolare attenzione alle esigenze specifiche delle donne e in particolar modo di quelle che praticano attività sportiva, focalizzandosi su una corretta idratazione e nutrizione".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento