meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Dom, 17/10/2021 - 01:20

data-top

domenica 17 ottobre 2021 | ore 02:18

Nuovo 'look' per le scuole medie

Cuggiono - Ultimi lavori alle scuole medie

Lunedì, anche per gli studenti cuggionesi, suonerà la prima campanella del nuovo anno scolastico. Per tanti l’emozione di una nuova avventura, per altri la nostalgia delle giornate di svago delle vacanze. Ma ad attendere gli scolari, in particolar modo presso la scuola secondaria di primo grado, c’è una struttura scolastica completamente rinnovata. “La mia più grande soddisfazione - ci spiega l’assessore all’istruzione Alberto Soncin - è aver completato i lavori di riqualificazione entro l’apertura del nuovo anno scolastico. Questo è sicuramente merito dell’impegno delle aziende appaltatrici e del nostro Ufficio Tecnico. Non voglio però dimenticare la preziosa collaborazione del corpo docenti che, nei mesi precedenti, ha sopportato i piccoli disagi dovuti al cantiere”. Ma cosa si ritroveranno gli studenti il prossimo lunedì? “Innanzitutto è stato rifatto il tetto, con lo smaltimento dell’ethernit, ma soprattutto si è proceduto al rifacimento di tutti gli impianti: luce, riscaldamento, sanitari (con le nuove normative per disabili), sistema di allarme e percorsi di sicurezza; sono state rifatte le finestre esterne; sono stati posizionati telefoni per le comunicazioni interne tra classi e segreteria; sia l’interno che l’esterno è stato completamente ritinteggiato; i contatori sono stati portati tutti all’esterno in un’area realizzata appositamente; si sono migliorati i parcheggi per le biciclette e gli accessi”. Bisogna poi considerare che anche il dosso viabilistico esterno è stato recentemente sistemato. Insomma... mancano solo gli studenti per ricominciare!

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo