meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 18°
Mar, 22/08/2017 - 01:20

data-top

martedì 22 agosto 2017 | ore 01:34

'C.P. Container'... dentro il territorio

Storie, personaggi, musei, chiese, aneddoti e i luoghi simbolo e caratteristici di quest'area raccontati direttamente da voi. L'idea di quattro amici: un sito internet.
Castano Primo - Gli ideatori del sito 'C.P. Container' (Foto Pubblifoto)

Metti un container e immagina di riempirlo con storie, racconti, monumenti, musei, chiese, aneddoti e i luoghi simbolo e caratteristici di quest’area. Perché, alla fine, proprio dall’idea di container (nel suo significato principale) sono partiti. E allora come avrebbero potuto chiamarlo se non appunto “C.P. (l’abbreviazione di Castano Primo, dove è nato) Container (inteso come contenitore)”? Molto di più di un semplice sito internet, un vero e proprio punto di riferimento che parla e racconta di noi e del nostro territorio. Dal Lago Maggiore a Magenta, passando per i vari paesi del territorio, dal Piemonte fino a Busto Arsizio e Legnano, non manca praticamente niente e nessuno. “Che cos’è “C.P. Container” – spiegano gli ideatori Angelo Fornara, Roberto Bottiani, Alberto Aspesi ed Angelo Crespi, con loro anche Antonio Genoni (per le foto) – un “contenitore” di località e persone accomunate da una quotidianità simile e spesso condivisa. Siamo un gruppo di amici con una grande passione per la storia locale e per la sua diffusione. Così, un giorno ci siamo detti: “Perché non creare qualcosa dove racchiudere tutto questo?”. Subito ci siamo messi al lavoro e partendo da una base iniziale l’abbiamo strutturato con determinate specifiche. Libero è l’accesso, libero il supporto dato, libero è l’utilizzo del materiale e delle notizie e libere sono le critiche costruttive. Poi particolare è la cura, la precisione, la veridicità messa nel trattare gli argomenti e nella scelta degli autori/collaboratori”. Basta un click, insomma, e direttamente da casa o da qualsiasi altro posto oppure anche se siete lontani, vi sembrerà di vivere in prima persona il territorio, perché navigando sul sito troverete storie, immagini, racconti, aneddoti, descrizioni di monumenti, musei, chiese, luoghi vari, personaggi, ecc… “Gli articoli hanno l’intento di stimolare la curiosità e il sito vuole fornire una strada possibile per condividere e rendere accessibili, tramite web, materiale e informazioni per far conoscere il nostro territorio – continuano – L’obiettivo è la condivisione di emozioni, attraverso ricordi, notizie, foto, cultura, abitudini e tradizioni (diversi gli storici locali, professori, architetti che collaborano). Strutturalmente, poi, è suddiviso in vari capitoli: Territorio, Utilità, Eventi ed anche la parte Relax”. E in meno di un anno tante sono state le risposte. “Stiamo inoltre pensando una possibile collaborazione tra il nostro sito – concludono – con il St. Louis Community College, che tra i suoi insegnanti ha Christopher Stephens, origini di Castano e Buscate (là da dove agli inizi del ‘900 partirono i suoi bisnonni verso l’America). Con lui, che in questi giorni era a Castano, abbiamo abbozzato alcune idee”. (FOTO PUBBLIFOTO)