meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 25°
Lun, 23/05/2022 - 19:50

data-top

lunedì 23 maggio 2022 | ore 20:41

E' tornata 'sprecopoli'

La politica della 'vergogna': purtroppo gli scenari con cui si deve confrontare il nostro Paese sono proprio questi. Una classe politica che si sta sempre più screditando.
Punture di spillo - Il Parlamento (Foto internet)

Ritorna agli onori delle cronache la politica, ma purtroppo ritorna senza parlare di politica vera, quella che deve fare il bene dei cittadini, quella che deve amministrare la cosa pubblica ottimizzando al meglio le risorse e evitando gli sprechi. Vergognoso è il sistema che regna nel nostro Paese e che sta screditando l’intera classe politica. Non sono più gli scandali isolati di ‘alcuni’, ma la disonestà si sta espandendo a macchia d’olio toccando tutte le alte sfere. Non c’è più destra, sinistra o centro che dividono, ma tutti appaiono accomunati dalla stessa ingordigia senza limiti che spinge tutti a rubare i soldi che i poveri contribuenti, sempre più tartassati da nuovi balzelli, non sanno più come fare a pagare. Condannati in via definitiva fuori da qualsiasi carica elettiva! Forse questa può essere una prima, possibile soluzione al problema. Come i 26 che attualmente siedono tra Camera e Senato. Se il governo Monti vince la difficile sfida contro il tempo, già nella prossima competition per la Regione Lazio, potrebbero valere le nuove norme sul divieto di far correre rappresentanti su cui grava una condanna passata in giudicato per pene superiori a due anni. La domanda è: come faranno a votare questa legge i 117 indagati che ci sono nel nostro parlamento? Gli stessi che hanno completamente ignorato le 500 mila firme raccolte da Beppe Grillo per chiedere l’ incandidabilità dei parlamentari condannati? La politica rischia di perdere la poca credibilità che ancora le rimane.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

raccolta firme del Comitato Del Sole

Buonasera, sono Silvia Borghetti, faccio parte del Comitato Del Sole, una organizzazione di semplici cittadini, non sostenuti da partiti politici, che vogliono ottenere IL referendum sull'abolizione dei privilegi dei parlamentari, per un taglio in media di 12.000€ a stipendio mensile. Iniziativa referendaria pubblicata sulla gazzetta ufficiale del 24 aprile c.a. . Vi scrivo per informarvi che il 29 ottobre inizia la raccolta firme pro referendum e vorrei capire come contattarvi, per pubblicizzare l'iniziativa! grazie Silvia Borghetti 3474915922

Invia nuovo commento