meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 11°
Dom, 21/04/2024 - 00:50

data-top

domenica 21 aprile 2024 | ore 01:54

'Piano Nazionale per la Famiglia'

Family 2012 - Le famiglie del mondo II.09

A seguito dell’approvazione da parte del Governo del “Piano nazionale per la Famiglia”, avvenuta lo scorso giovedì 7 giugno, si rendono noti i positivi commenti del segretario On. Lorenzo Cesa e degli On. Rocco Buttiglione e Antonio De Poli.
Famiglia: Cesa, piano nazionale splendida notizia, ora risorse
“L'avvio di un piano nazionale per la famiglia è una splendida notizia per tutti gli italiani: la dimostrazione che c'è una forte sensibilità e attenzione del ministro Riccardi come di tutto il governo nei confronti dei nuclei familiari del nostro Paese messi a dura prova dalla crisi economica. Le priorità di intervento individuate dall'Esecutivo e i principi contenuti nel documento approvato in Consiglio dei ministri sono una base importante su cui lavorare nei prossimi giorni con la massima condivisione e con le risorse necessarie a dare reale sostegno al fulcro della nostra società”. Lo dichiara in una nota il segretario nazionale dell'Udc Lorenzo Cesa.
Famiglia: Buttiglione, ora Monti vada avanti
“Plaudiamo al lavoro del Governo e del ministro Riccardi che ha dato vita al Piano nazionale per la Famiglia, per la prima volta un quadro culturale e strategico organico che permetta di ben orientare le politiche per la famiglia”. Lo afferma in una dichiarazione il presidente dell'Udc Rocco Buttiglione.
“Le linee guida individuate dal piano - aggiunge il parlamentare - sono condivisibili e soddisfacenti e danno segno di un'attenzione alla famiglia come protagonista della società”.
“Le linee guida individuate dal piano - aggiunge il parlamentare - sono condivisibili e soddisfacenti e danno segno di un'attenzione alla famiglia come protagonista della società”.
Ora però ci vuole coerenza con questo quadro, e dobbiamo osservare che il chiarimento culturale è molto importante ma poi gli interventi si fanno anche mettendo le risorse necessarie. Concretamente quindi si deve passare dalle parole ai fatti. Bisogna impegnarsi per abbattere il carico fiscale dando giustizia fiscale alle famiglie. Inoltre va ripensato il sistema dello Stato in modo da prendere la famiglia - conclude Buttiglione - come interlocutrice delle politiche sociali, secondo il principio della sussidiarietà.
CDM, Piano Famiglia: De Poli, grande passo in avanti, Italia volta pagina
"Un grande passo in avanti che dimostra che questo Governo non ha cuore solo la tenuta dei conti pubblici. In un momento di crisi è essenziale sostenere le famiglie, soprattutto quelle più disagiate. L'Italia volta pagina. A differenza di altri Paesi europei, infatti, il nostro Paese non aveva avuto finora un piano nazionale di politiche famigliari inteso come insieme di strumenti e azioni organico e di medio termine specificamente rivolto alle famiglie": lo afferma il deputato dell'Unione di centro Antonio De Poli commentando il Piano nazionale per la famiglia varato oggi dal Consiglio dei ministri. "Gli aiuti abitativi e fiscali e le azioni volte a favorire la conciliazione tra famiglia e lavoro - aggiunge l'esponente Udc - costituiscono un segnale concreto di attenzione alla famiglia. Finora, erano state sottovalutate le esigenze dei nuclei con figli, soprattutto quelli più numerose. Per questo motivo risulta importante la parte relativa agli interventi per la prima infanzia più volte auspicati dal Garante dell'infanzia e dell'adolescenza Spadafora".

Dr. Lorenzo Annoni
Responsabile UDC Zona 4

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento