meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Gio, 02/02/2023 - 08:50

data-top

giovedì 02 febbraio 2023 | ore 09:07

Il Breitling Sion Air Show

Per chi ha assistito per la prima volta, l’accoglienza deve essere stata veramente unica, con un sorvolo a bassa quota di aerei d’epoca.
Eventi - Manifestazione aerea di Sion.06

Per chi ha assistito per la prima volta ad una manifestazione aerea, l’accoglienza deve essere stata veramente unica, con un sorvolo a bassa quota di aerei d’epoca in formazione proprio sopra le teste degli ospiti appena prima di varcare i cancelli dell’Aeroporto di Sion in Svizzera.
Chi ha presente i famosi aeroplani a doppia elica, dalla linea elegantissima, che tra gli anni ’40 e ’60 ci scarrozzavano in lungo e in largo per il paese? Bene, non uno ma ben tre di questi maestosi mezzi, uno dei quali noto ai più come ‘Dakota’, hanno salutato gli ospiti che il 17 settembre erano pronti per assistere alla manifestazione aerea ‘Breitling Sion Air Show 2011’.
La programmazione dello spettacolo aereo, durato ben tre giorni dal 16 al 18 settembre, comprendeva un continuo intreccio di acrobazia militare e civile, dimostrazioni di elicotteri, idrovolanti ed esibizioni di paracadutisti.
Tutti impeccabili, ciascuno alla propria maniera, hanno emozionato gli spettatori con figure precise ed armoniose, accarezzando letteralmente le montagne che circondano l’aeroporto.
Anche in terra straniera l’Italia ha lasciato il suo segno, grazie alla pattuglia acrobatica del ‘Pioneer Team’, addestrata da ex piloti delle Frecce Tricolori.
Sempre lanciati in acrobazie mozzafiato si sono presentati aerei militari della seconda guerra mondiale come l’inglese Spitfire, caccia da portaerei molto più moderni come l’americano F-18 Hornet e il Rafale Francese, oltre al potentissimo Eurofighter Typhoon, intercettore che riunisce sotto un’unica ala molti paesi europei.
Giusto per dimostrare come la passione per il volo sia ugualmente forte in ogni nazione, altre bandiere sono comparse in cielo disegnate dalla Patrouille de France e infine dalla Patrouille Suisse, che ha chiuso in bellezza la giornata.
Peccato soltanto per la pioggia, che ha costretto alcune esibizioni a ritardare, ma nonostante il disagio non ha scalfito minimamente l’emozione di trovarsi di fronte ad uno spettacolo che affascina l’uomo fin da tempi antichissimi: il volo, che in questa occasione è portato ai massimi livelli.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento