meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue
Mer, 01/12/2021 - 12:20

data-top

mercoledì 01 dicembre 2021 | ore 11:39

Centro Aiuto alla Vita

Sociale - Gli aiuti alla piccola Azzurra

Azzurra sta bene. E’ sana, è forte, lotta e vuole vivere. Questo è sicuramente il primo aspetto importante di questa storia. Ma Azzurra vuole, giustamente, anche una mamma che si prenda cura di lei, che le dia amore e che la sostenga passo dopo passo. Non è facile, ma spesso, è bene ricordarlo, le mamme non sono sole in questa importante avventura. In tantissimi, come ci confermano dall’Azienda Ospedaliera, stanno chiamando dai nostri paesi per offrire il proprio sostegno alla piccola: chi con possibili donazioni, regali o anche ipotesi di adozioni. E proprio l’adottabilità di Azzurra verrà deciso a breve dal Tribunale di Milano. Mamme che sono costrette ad abbandonare i figli, fortunatamente sono poche, ma molte, per situazioni di difficoltà, sono spinte a soluzioni come l’aborto. Per tutte coloro che, con disagi e problemi, vogliono comunque donare la vita al proprio figlio, c’è una realtà ormai consolidata che sostiene le neo-mamme, il ‘Centro Aiuto alla Vita’. “Ogni anno attiviamo circa cento progetti per mamme del territorio - ci spiega la presidente Teresa Longoni - siamo attivi nel territorio di Abbiategrasso e Magenta (ma centri simili ci sono anche a Castano Primo e Vanzaghello) con personale qualificato, counseling e sostegno. Chiunque volesse dare il contributo a tutte quelle mamme che necessitano un aiuto possono fare una donazione in denaro alla nostra associazione, oppure donare abiti e materiale nuovo o in buono stato per bambini fino al primo anno di vita”. L’associazione opera all’Ospedale Fornaroli di Magenta, al Centro Mater Misericordiae di Abbiategrasso e a Marcallo con Casone. Per informazioni cavmagenta [at] gmail [dot] com e www.cavmagenta.it Per urgenze: 333.8277088

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi