meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse 32°
Ven, 19/07/2024 - 15:50

data-top

venerdì 19 luglio 2024 | ore 16:39

'Casa Futura': housing di accoglienza

In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, nelle comunità del Gulliver si è tenuto un momento particolarmente toccante di riflessione su questa tematica.
Sociale - Gulliver

In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, nelle comunità del Gulliver si è tenuto un momento particolarmente toccante di riflessione su questa tematica. Gulliver, da sempre, è presente sul territorio, quale antenna sensibile, per intercettare tempestivamente le situazioni di fragilità offrendo il proprio supporto. In questo contesto, accoglie, assiste e cura anche donne vittime di violenza.

“Non solo in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne ma in ogni momento, a maggior ragione alla luce degli ultimi tragici eventi – sottolinea Emilio Curtò, presidente del Gulliver – è necessario riflettere – come società e come singoli – su quale contributo stiamo offrendo per arginare – prevenendolo – un fenomeno, il femminicidio e in generale i comportamenti violenti, fisici e anche psicologici – i più subdoli – che non danno affatto segni di regressione. Evidentemente quanto finora fatto non è sufficiente. Occorre potenziare l’attività di prevenzione con progetti mirati nel settore educativo (a cominciare dall’insegnamento della Costituzione) e promuovere tra i giovani lo sport, l’arte, la musica per generare una crescita culturale di tolleranza e di rispetto dell’altro; è necessario anche alzare il livello di vigilanza e di attenzione già in ambito familiare per intercettare in anticipo forme di disagio o di devianza”.

“Educare, prevenire e riabilitare – continua Curtò – questi i percorsi per contrastare la violenza sulle donne e la violenza in genere. I progetti di Gulliver, in corso di realizzazione o ideazione, uniti da un comune filo conduttore, vanno tutti in questa direzione”

Come azione concreta per contrastare questo triste fenomeno e prendersi cura delle fragilità, Gulliver lancia “Casa Futura”, un progetto di housing di accoglienza temporanea per giovani donne in condizioni di fragilità con i loro bambini. Casa Futura verrà inaugurata nella prima parte del prossimo anno e vede all’opera un lavoro di rete con altri enti del territorio, primo tra tutti Amico Fragile ODV.

Lo scorso gennaio proprio Gulliver e Amico Fragile ODV hanno deciso di unire le proprie energie per sostenere le vittime di violenza, bullismo e cyberbullismo, proponendo un servizio di accompagnamento e riabilitazione. Oggi vogliono fare qualcosa in più.

Il progetto si propone infatti di offrire una casa sicura ed accogliente a giovani donne in condizioni di fragilità e disagio ed accompagnarle in un percorso di sostegno psicologico, legale e educativo verso una progressiva autonomia di vita, ridefinendo il proprio progetto familiare, lavorativo e abitativo.

“Con il progetto Casa Futura – sottolinea Curtò – è nostra intenzione aprire anche a donne vittime di violenza, che hanno bisogno di un posto sicuro in cui riprendere in mano la propria vita per tornare ad essere cittadine attive e consapevoli”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento