meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, leggera pioggia
Lun, 26/02/2024 - 08:20

data-top

lunedì 26 febbraio 2024 | ore 09:02

Avis ringrazia i donatori

Tra i donatori premiati, i meriti più grandi sono quelli di Anna Maria Masi, che ha ottenuto la benemerenza ‘d’oro con rubino’, e di Graziano Grolla, che ha ricevuto la benemerenza ‘d’oro con diamante’.
Cuggiono - Benemerenze AVIS 2023

Spesso la retorica del dono può essere del tutto sterile, se manca un riscontro effettivo dell’utilità del proprio gesto. In questi giorni, però, la questione è stata illuminata dalla sfortunata malattia di Fedez: dopo un’emorragia, il cantante ha ricevuto due trasfusioni che lo hanno salvato. Proprio per questo ha voluto lanciare un sonoro appello al dono, appello recepito ovviamente da tutte le sezioni AVIS. Non ultima, quella di Cuggiono, che sabato 14 ha festeggiato con una cena sociale presso il ‘Ticino Blu’ di Castelletto. Durante la serata sono stati premiati i donatori benemeriti, con una novità: da quest’anno la Direzione nazionale AVIS ha stabilito, per le donatrici, il dimezzamento dei requisiti necessari per il raggiungimento delle benemerenze. Questo perché una donna può donare al massimo due volte all’anno, non quattro come un uomo: se quindi un uomo ha bisogno di 50 donazioni per raggiungere la benemerenza d’oro, a una donna, da quest’anno, ne bastano 25. Tra i donatori premiati, i meriti più grandi sono quelli di Anna Maria Masi, che ha ottenuto la benemerenza ‘d’oro con rubino’, che si raggiunge con almeno 60 donazioni, e di Graziano Grolla, che ha ricevuto la benemerenza ‘d’oro con diamante’ per aver superato la cifra di 120 donazioni. “Siamo una delle sezioni più grandi del territorio, e abbiamo la fortuna di avere molti giovani. Questo mi fa ben sperare: quando l’anno prossimo scadrà il mio mandato da presidente, mi immagino un nuovo direttivo all’avanguardia e dinamico” ha concluso Roberto Garavaglia, attuale presidente della sezione, invitando ovviamente i più giovani ad avvicinarsi alla sezione per alimentare un sano ricambio generazionale anche al livello dei ‘semplici’ donatori.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento