meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue, pioggia
Dom, 03/03/2024 - 04:20

data-top

domenica 03 marzo 2024 | ore 04:38

Heidi e i suoi amici... sulla Francisca

Un’amicizia che nasce da lontano e che... li porta lontano. Negli scorsi giorni, abbiamo avuto la fortuna di incontrare presso la Casa Decanale ‘La Scala di Giacobbe’ di Castelletto di Cuggiono tre gentilissimi signori austriaci, ‘pellegrini’ di passaggio.
Territorio - I tre pellegrini austriaci

Un’amicizia che nasce da lontano e che... li porta lontano. Negli scorsi giorni, abbiamo avuto la fortuna di incontrare presso la Casa Decanale ‘La Scala di Giacobbe’ di Castelletto di Cuggiono tre gentilissimi signori austriaci, ‘pellegrini’ di passaggio. Si chiamano Heidi, Joachim ed Hemma: si sono conosciuti da piccoli, abitano a Vienna ma sono letteralmente “innamorati dell’Italia”. Con Heidi, che parla un italiano con molta dimestichezza e dolcezza, ci facciamo raccontare la loro storia: “Ci conosciamo fin da quando eravamo bambini - ci racconta - E di avventure ne abbiamo fatte davvero molte. L’ultima è quella che ci ha portato qui (a Castelletto di Cuggiono, ndr). Siamo partiti da Ponte Tresa, nella parte italiana, e seguendo il percorso indicato nella ‘Via Francigena’ stiamo percorrendo circa 20 km al giorno come suggerito”. Il loro girovagare per l’Italia non è nuovo, ci mostra su una mappa del telefonino i ‘luoghi’ visitati in questi anni: praticamente non vi è regione italiana che non sia stata visitata. “Insieme abbiamo percorso molte camminate insieme - continua Heidi - La più impegnativa, come avventura, è stata andare da Vienna alla Sicilia a piedi... Ben 130 giorni di cammino divisi in più percorsi nell’arco di tre anni. Era un vecchio sogno ed è stato stupendo”. Ma da dove nasce questo ‘amore’ per il Belpaese? “Fin quando ero bambina - racconta - mi è sempre piaciuta l’Italia, davvero il mioPaese preferito. Dopo la maturità ho lavorato per un’agenzia turistica portando tanti austriaci in vacanza in Italia in treno, soprattutto nella zona dell’Adriatico. Adoro la vostra cultura, la musica, la tradizione del bar (li si trova in ogni paesino, come luogo per informare, far politica ecc cappuccino). La gente è davvero gentile, avete una grande accoglienza. Anche qui a Castelletto, Franco e sua moglie ci hanno accolto con grande simpatia e cordialità qui in questa splendida Casa Decanale. Ora il nostro camminare prosegue... Prima Morimondo e poi, tappa dopo tappa, arriveremo fino a Pavia”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento