meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 30°
Mer, 24/07/2024 - 20:50

data-top

mercoledì 24 luglio 2024 | ore 21:20

I disturbi del comportamento

Almeno centoventi persone hanno preso parte al convegno organizzato presso la Casa Famiglia di Piazza Falcone e Borsellino di Arconate in occasione della Giornata Mondiale dell’Alzheimer. Un’occasione preziosa di confronto e conoscenza aperto ad esperti, operatori e famiglie.
Arconate / Salute - Un momento del convegno

Almeno centoventi persone hanno preso parte al convegno organizzato presso la Casa Famiglia di Piazza Falcone e Borsellino di Arconate in occasione della Giornata Mondiale dell’Alzheimer. Un’occasione preziosa di confronto e conoscenza aperto ad esperti, operatori e famiglie. Notevole a questo proposito, la risposta delle diverse categorie del mondo socio sanitario, così come dei familiari, nonché, del mondo del volontariato del territorio, a testimonianza di come quella dell’Alzheimer sia una tematica quanto mai sentita e attuale. Titolo del convegno “I disturbi del comportamento: strategia di cura” promosso da Fondazione Mantovani Gruppo Sodalitas e Opera Pia Castiglioni con la partecipazione delle Case Famiglie dell’Alto Milanese di San Vittore Olona, Villa Cortese, Busto Garolfo e Inveruno. Presente in sala Lucrezia Mantovani, referente per i Progetti Alzheimer delle Case Famiglia, così come il Sindaco di Arconate Sergio Calloni che ha portato i saluti dell’Amministrazione comunale. Tra i diversi e qualificati relatori da sottolineare l’intervento di Carla Pettenati, Neurologa e Geriatra che con un linguaggio chiaro e al contempo preciso si è soffermata sul ruolo della prevenzione e su come riconoscere la sintomatologia di una patologia così impattante sulla qualità della vita del malato e di chi gli sta accanto. “Una diagnosi precoce certamente – ha sottolineato la Neurologa – è la prima strategia di cura da mettere in campo così da avere strumenti più efficaci a disposizione anche per quanto concerne i comportamenti da adottare nel quotidiano”. Una serata che ha colto nel segno, rispetto agli obiettivi prefissati: in primis quello di non far sentire sole le famiglie dinanzi ad un argomento così difficile e doloroso, offrendo loro un valido sostegno oltre che utili consigli su come approcciare la malattia.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento