meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 21°
Sab, 13/04/2024 - 20:50

data-top

sabato 13 aprile 2024 | ore 21:30

'Duo sconcerto' sul Lago d'Iseo

Nel contesto della rassegna 'Onde musicali sul Lago d'Iseo' sabato 29 luglio si esibirà il 'Duo sconcerto', composto dal flauto di Matteo Ferrari e dalla chitarra di Andrea Candeli. Il repertorio spazierà da Mozart fino a Piazzolla.
Musica - Duo Sconcerto

Riflettori puntati sul Duo Sconcerto, la formazione composta da Matteo Ferrari (flauto) e Andrea Candeli (chitarra), sabato 29 luglio a Solto Collina (Bg): il concerto in programma di fronte alla chiesa di San Defendente, da cui si gode una straordinaria vista sul Sebino, è uno degli appuntamenti di maggior richiamo della sesta edizione del festival ‘Onde musicali sul Lago d’Iseo’, la manifestazione promossa dall’Accademia Tadini di Lovere (Bg) e organizzata con la collaborazione di Visit Lake Iseo, di tutti i Comuni lacustri e di quelli adiacenti fino al prossimo 9 settembre. Il concerto inizierà alle ore 21 (ingresso libero fino a esaurimento posti).

Il Duo Sconcerto è un’irresistibile mistura di arte e tecnica: la bravura, l’affiatamento dei due musicisti, risultato di una lunghissima collaborazione, e la loro totale incapacità di prendersi sul serio fanno nascere una musica comprensibile a tutti, dove il classico diventa all’occorrenza anche pop, sfaccettato e senza alcuna pretenziosità.

Talentuosi, istrionici e ironici, Andrea Candeli e Matteo Ferrari propongono un repertorio che spazia da Mozart (“Sinfonia n° 40”, “Marcia alla Turca”) ad Astor Piazzolla (“Libertango”), da Brahms (“Danza ungherese n° 5”) a Schubert (“Die Nacht”) fino a Rossini (“Danza”). Per entrambi, la solidità classica, la maturità artistica e la competenza musicale non sono una gabbia rigida, ma un motore di ricerca verso un’improvvisazione mai banale e sempre consapevole, ricca di sfumature imprevedibili e assai godibili. 
I due musicisti, che si sono esibiti in diversi luoghi prestigiosi tra cui il Teatro Petruzzelli di Bari, la Sala Nervi della Città del Vaticano, il Teatro Bibiena di Mantova, la Fondazione Cini a Venezia, Palazzo Pitti a Firenze ma non solo, trasformano ogni concerto in un vero e proprio spettacolo.

Andrea Candeli è considerato dalla critica un chitarrista di rara plasticità, versatile nella tecnica e nel repertorio, con una grande capacità di comunicazione. È un musicista che mostra una spiccata presenza di palcoscenico, con una tecnica solida e un modo di fare musica brillante, ricco di cura per i dettagli, il colore del suono e le dinamiche. È docente di chitarra presso diversi istituti musicali e svolge un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero, come solista e in varie formazioni cameristiche.

Matteo Ferrari è un flautista di rara espressività e personalità nell’interpretazione. Dotato di estro e simpatia che riversa sul palcoscenico con estrema originalità, è un musicista che sa dare espressione a tutto e sa trascinare i suoi partner con uno slancio interpretativo fuori dal comune, esibendo un suono meraviglioso e una proprietà stilistica indiscutibile. Ha collaborato con il compositore Salvatore Sciarrino, suonando le sue musiche, in occasione di importanti rassegne di musica contemporanea. Suona come solista, in diverse formazioni cameristiche e in qualità di primo flauto in orchestra.

La sesta edizione del festival ‘Onde musicali sul Lago d’Iseo’ proseguirà con moltissimi eventi fino al prossimo mese di settembre. L’evento di chiusura è in programma sabato 9 settembre alle ore 16 e in replica (già sold out) alle ore 18.30 in un luogo magico, l’Isola di Loreto, con il Rapsodia Saxophone Quartet: l’ingresso costa 70 euro, inclusi il trasporto sull’isola con imbarcazione privata e il brindisi finale (prenotazione obbligatoria).

Programma completo del festival, info e prenotazioni on line:
www.visitlakeiseo.info/eventi/onde-musicali-2023/

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento