meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 16°
Sab, 15/06/2024 - 22:50

data-top

sabato 15 giugno 2024 | ore 23:32

Magenta: pronti per la Battaglia

Tutto pronto per il ritrono della ‘Battaglia’. Dopo i drammatici anni legati alla emergenza epidemiologica, per il 2023 torneremo a celebrare in grande stile quel lontano 4 giugno con l’obiettivo non di rievocare il fatto bellico ma i valori che sono da allora scaturiti e che sono alla base dell’Europa di oggi.
Magenta / Eventi - La Battaglia

"Tutto pronto per il ritrono della ‘Battaglia’. Dopo i drammatici anni legati alla emergenza epidemiologica, per il 2023 torneremo a celebrare in grande stile quel lontano 4 giugno con l’obiettivo non di rievocare il fatto bellico ma i valori che sono da allora scaturiti e che sono alla base dell’Europa di oggi. E lo faremo con una particolare attenzione alle giovani generazioni perché la rievocazione storica, che quest’anno giunge alla 26^ edizione, ricostruisce a scopo puramente didattico, in campo aperto e nel bel parco di Villa Naj Oleari, le fasi della Battaglia", ha spiegato il Sindaco Del Gobbo. Una delle pagine più significative della storia di Magenta è infatti legata al Risorgimento Italiano. A Magenta, il 4 giugno 1859, ebbe luogo una storica Battaglia ricordata come una delle più importanti della storia del nostro Paese per la conquista dell’Indipendenza e per la realizzazione dell’Unità d’Italia. Ogni anno, la prima domenica di giugno, in occasione delle celebrazioni dell’anniversario, si svolgono il corteo e la rievocazione storica con gruppi in costume risorgimentale ed armi d’epoca provenienti da tutta Europa. Momenti molto sentiti dai Magentini, che richiamano in città migliaia di persone ed anche autorità e rappresentanti dei governi di Francia, Austria e Ungheria, nazioni coinvolte nella battaglia. “Le celebrazioni della Battaglia di Magenta avranno il loro culmine domenica 4 giugno, ma si svilupperanno per un periodo ampio del mese di giugno, mese che sarà poi interamente dedicato a proposte di intrattenimento organizzate da e in collaborazione con tante realtà associative all’interno della ormai tradizionale kermesse del Giugno Magentino”, ha continuato il Sindaco che ha voluto mettere in evidenza una peculiarità della Città. “Dal lontano 4 giugno 1859, la Città, la battaglia e il colore magenta sono uniti nello stesso nome. Tra le peculiarità della Città c’è proprio il fatto di aver dato il nome ad un colore, fatto di grande suggestione perché il magenta è noto in tutto il mondo. A rafforzare la connessione inscindibile tra Città e colore, la scelta effettuata dalla multinazionale Pantone di celebrare il Viva Magenta come colore dell’anno 2023”. Per evidenziare questo legame con il colore, è stato ideato il Logo Magenta International Color che il sindaco ha svelato nel corso della conferenza stampa. “Il colore è l’effetto della rifrazione della luce bianca generata dal sole e il sole è quindi la fonte del colore. Ecco perché, nell’ideazione del logo, è stato scelto il sole come segno incisivo e distintivo. Il colore Magenta è al centro del sole e ha la forma del globo tridimensionale per rappresentare la sua diffusione mondiale”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento