meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 11°
Dom, 21/04/2024 - 00:50

data-top

domenica 21 aprile 2024 | ore 01:36

"Autonomia anche attraverso le imprese"

"L'apertura al dialogo degli industriali è un fatto importante e positivo, che va esattamente nella direzione che abbiamo impostato come Regione Lombardia": così il sottosegretario con delega all'Autonomia Piazza.
Politica - Mauro Piazza

"L'apertura al dialogo degli industriali è un fatto importante e positivo, che va esattamente nella direzione che abbiamo impostato come Regione Lombardia".

Così il sottosegretario alla Presidenza di Regione Lombardia con delega all'Autonomia e ai Rapporti con il Consiglio regionale Mauro Piazza risponde al vice presidente di Confindustria e presidente del Consiglio delle Rappresentanze Regionali e per le Politiche di Coesione Territoriale di Confindustria, Vito Grassi, che oggi, nel corso dell'audizione sull'Autonomia differenziata in Commissione Affari costituzionali del Senato, ha detto: "Riteniamo che il Ddl del governo abbia dato impulso a una riforma utile e, al tempo stesso, non priva di elementi di delicatezza, in relazione ai quali è bene si discuta in modo aperto e con la dovuta cautela. Il cambiamento dell'assetto ordinamentale coinvolgerà tutti gli attori della nostra governance multilivello, ma anche cittadini e imprese; ne deriva l'esigenza di un ampio coinvolgimento degli attori sociali".

Proprio nell'ultima seduta di Giunta, fa sapere Piazza, "ho portato un'informativa con la quale invito tutti gli assessori a curare nel rapporto con i rispettivi stakeholders, già con le prossime iniziative, un focus particolare sul tema dell'attribuzione di maggiore autonomia a Regione Lombardia, e tramite di essa ai territori. Infatti, riteniamo importante che un'ampia consapevolezza su questo tema così strategico non possa prescindere da una capillare condivisione con tutti i soggetti che, in ultima istanza, saranno i beneficiari di un assetto che meglio risponderà ai bisogni dei nostri territori, dei cittadini e di tutte le formazioni economiche e sociali".

Regione Lombardia, ribadisce l'esponente della Giunta Fontana, è fortemente impegnata in questo cammino a tutti i livelli istituzionali. "Ricordo - ha sottolineato - il nostro ruolo attivo in seno alla Conferenza delle Regioni, al fine di concorrere a perseguire una posizione il più possibile unitaria, nella consapevolezza delle diverse sensibilità e orientamenti politici e istituzionali".

E soprattutto, conclude il sottosegretario Piazza, "Evidenzio il lavoro svolto quale Regione coordinatrice della Commissione Affari finanziari della Conferenza delle Regioni in ordine alla definizione di modalità, criteri e format omogenei per la rilevazione dei costi relativi alle singole materie ex art. 116, 3 comma della Costituzione da condividere a livello interregionale prima di una qualsiasi valutazione di impatto".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento