meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 15°
Sab, 20/04/2024 - 09:50

data-top

sabato 20 aprile 2024 | ore 10:13

"Abbracciamo la Brughiera"

La salvaguardia e la tutela del territorio e dell’ambiente che ci circonda. Cittadini, associazioni e istituzioni ancora fianco a fianco. Un'iniziativa sabato pomeriggio.
Territorio - Via Gaggio

La salvaguardia e la tutela del territorio e dell’ambiente che ci circonda. Cittadini, associazioni e istituzioni ancora fianco a fianco per far sentire la loro voce e ribadire “Noi ci siamo”. L’appuntamento, allora, è questo sabato (28 gennaio), alle 14.30, in brughiera a Tornavento. Là, in quell’area che con il Masterplan di Malpensa rischia di essere cancellata per sempre, ecco che hanno deciso pertanto di ritrovarsi per un nuovo momento di sensibilizzazione. “Abbracciamo la brughiera”: questa, alla fine, l’iniziativa pensata “Perché è fondamentale e necessario essere uniti - spiegano alcuni dei promotori - Solo così, infatti, si può davvero salvare il nostro futuro dalla distruzione dell’ambiente e dal cambiamento climatico”. “Il nostro impegno è e sarà sempre massimo - racconta Claudio Spreafico, di Legambiente - Sono ormai anni che ci stiamo muovendo con una serie di attività che vogliono porre l’attenzione su ciò che dovrebbe accadere qui e, allo stesso tempo, far conoscere la bellissima realtà della brughiera. Da sottolineare (e lo stiamo ripetendo da sempre) che non siamo contrari allo sviluppo di Malpensa, ma siamo contrari ad uno sviluppo che non sia realmente compatibile e sostenibile dal territorio già pesantemente compromesso dal punto di vista della salute e devastato dalle tante opere in assenza di una Vas. Nel Masterplan, infatti, si sostiene che lo sviluppo dell’area cargo all’interno dell’attuale sedime aeroportuale sarebbe già in grado di supportare un aumento del 100% dell’attuale traffico merci, passando dalle attuali 500 mila tonnellate annue a circa 1.000.000. Nonostante ciò, la richiesta di Sea/Enac è di ampliarsi ulteriormente verso sud di 45 ettari e questo per la costruzione di nuovi capannoni. Senza dimenticare, altra grave lacuna, che lo stesso Masterplan non prenda per nulla in esame la tendenza europea, che non potrà che accentuarsi nel futuro, di spostamento del traffico passeggeri e merci da volo a ferro. Perché, allora, non si vuole prendere in considerazione l’alternativa per l’espansione della cargo city in area 2 e 2A (ossia a sud ovest interna allo scalo)?”. Come detto, quindi, tante domande, dubbi, perplessità e richieste di confronti con gli organi direttamente interessati e, contemporaneamente, anche le diverse iniziative che hanno coinvolto e stanno coinvolgendo l’intero territorio. “L’abbraccio a quest’area è solamente una - concludono - Assieme ecco gli striscioni che abbiamo consegnato ai cinque Comuni del Castanese (Castano, Turbigo, Vanzaghello, Robecchetto e Nosate) e le bandiere che verranno date alla cittadinanza da appendere nelle proprie abitazioni o dove lo riterranno opportuno. Un ulteriore segnale per dire che non ci sono solo le realtà del Cuv, bensì esisistiamo pure noi. Una zona di grandi potenzialità e qualità dal punto di vista ambientale e patrimonio di tutti”.

TUTTI UNITI PER ABBRACCIARE LA BRUGHIERA

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento