meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno -2°
Sab, 28/01/2023 - 00:50

data-top

sabato 28 gennaio 2023 | ore 01:50

L'albero è ovunque!

Collocato in casa, in giardino, nelle piazze, nelle vie dello shopping... lo si trova ovunque e, soprattutto all’estero, anche nelle chiese.
Attualità - Albero di Natale

Collocato in casa, in giardino, nelle piazze, nelle vie dello shopping... lo si trova ovunque e, soprattutto all’estero, anche nelle chiese. Parliamo dell’albero di Natale, simbolo delle festività natalizie. L’albero di Natale è una delle più diffuse usanze natalizie, originario della Germania e associato a san Bonifacio. Si tratta in genere di un abete o un sempreverde di aspetto simile, addobbato con palline, piccoli oggetti colorati, luci, festoni, dolciumi; alla base o sui rami si pongono piccoli regali impacchettati. Un tempo l’albero era sempre di origine naturale, di solito un piccolo abete che veniva tagliato nel bosco e portato in casa come addobbo natalizio. In epoca industriale iniziarono il commercio degli abeti coltivati e degli abeti di materiale plastico, in vari formati e colori. L’abete può essere portato in casa o tenuto all’aperto, viene preparato qualche giorno o qualche settimana prima di Natale e rimosso dopo l’Epifania. Quando l’albero viene collocato in casa, è tradizione in Italia che nei pressi o ai suoi piedi venga collocato anche il presepe, come pure siano collocati anche i regali di Natale ben impacchettati, in attesa del giorno della festa in cui potranno essere aperti. Nella tradizione milanese l’albero di Natale viene preparato a sant’Ambrogio, patrono di Milano, il 7 dicembre. Un’altra usanza ne prevede la preparazione l’8 dicembre, ovvero durante la festività cattolica dell’Immacolata Concezione. L’immagine dell’albero come simbolo dell’axis mundi che collega il Cielo supremo sede della Divinità (la stella polare) e la Terra, ha origini molto antiche e trova riscontri in diverse religioni.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento