meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, leggera pioggia
Sab, 03/12/2022 - 12:50

data-top

sabato 03 dicembre 2022 | ore 13:16

Regione, Aler e 'Telefono Donna' per le vittime di violenze

Sei appartamenti a Milano e cinque a Rozzano a disposizione delle donne maltrattate, 26 donne supportate, 13 delle quali hanno usufruito della consulenza legale e 8 hanno già intrapreso un percorso di sostegno per la fuoriuscita dalle situazioni di violenza. Sono questi alcuni dei numeri del progetto sperimentale voluto da Regione Lombardia e Aler Milano in collaborazione di 'Telefono Donna'.
Attualità - Violenza contro le donne (Foto internet)

Sei appartamenti a Milano e cinque a Rozzano a disposizione delle donne maltrattate, 26 donne supportate, 13 delle quali hanno usufruito della consulenza legale e 8 hanno già intrapreso un percorso di sostegno per la fuoriuscita dalle situazioni di violenza. Sono questi alcuni dei numeri del progetto sperimentale voluto da Regione Lombardia e Aler Milano in collaborazione di 'Telefono Donna'. I presìdi sono situati nei quartieri dell'Aler Molise-Calvairate e San Siro. 'Telefono donna', è l'associazione di volontariato che ha sede all'ospedale di Niguarda a Milano ed è impegnata nel sostegno delle donne vittime di violenza. A oltre 12 mesi dalla firma della convenzione che ha formalizzato l'iniziativa, l'assessore alla Casa e Housing sociale Alan Rizzi ha fatto il punto della situazione negli spazi di via Calvairate insieme a Stefania Bartoccetti fondatrice di Telefono Donna. "Abbiamo iniziato un percorso - ha spiegato l'assessore - con 'Telefono Donna' e Aler Milano che ha messo a disposizione gli spazi dove poter realizzare i presìdi che hanno dato risultati eccezionali. C'è una attività molto intensa e in questa prima fase tante donne hanno usufruito della consulenza offerta e hanno iniziato nuovi percorsi". "A disposizione di queste donne, assistite dalle volontarie di 'Telefono Donna', che fuggono dalla violenza - ha sottolineato Alan Rizzi - ci sono appartamenti a Milano e a Rozzano messi a disposizione da Aler. Considerati gli ottimi risultati raggiunti stiamo già lavorando per aumentare la capacità, l'offerta e quindi i presìdi sul territorio milanese per poter aiutare sempre più le donne vittime di violenza". 'Telefono Donna' che finora ha organizzato un percorso di formazione condominiale, otto incontri, per rafforzare i legami e creare così una rete sociale in grado di prevenire e contrastare la violenza, continuerà a programmare appuntamenti sul tema rivolti, in particolare, ai condòmini. La convenzione tra Regione Lombardia, Aler Milano e Telefono Donna in scadenza a fine anno sarà infatti prorogata di sei mesi, fino al 30 giugno 2023.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento