meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Alcune nuvole 26°
Lun, 17/06/2024 - 14:50

data-top

lunedì 17 giugno 2024 | ore 15:50

Più di un lombardo su due beve vino

Più di un lombardo su due beve vino. È quanto emerge da un’analisi di Coldiretti Lombardia su dati Istat, in occasione delle iniziative targate Coldiretti per la Milano Wine Week 2022.
Milano / Eventi - Milano Wine Week 2022

Più di un lombardo su due beve vino. È quanto emerge da un’analisi di Coldiretti Lombardia su dati Istat, in occasione delle iniziative targate Coldiretti per la Milano Wine Week 2022. Dalle Alpi al Po – spiega la Coldiretti regionale – sono più di 5 milioni le persone (pari al 56,9% del totale) che in Lombardia consumano il nettare di Bacco. Alla quinta edizione della Milano Wine Week – continua la Coldiretti regionale – nella giornata di martedì 11 ottobre una cinquantina di aziende vitivinicole associate a Coldiretti incontrano esperti, addetti ai lavori e consumatori tra Palazzo Bovara, con una serie di masterclass internazionali, e Palazzo Serbelloni con degustazioni guidate di vini da Nord a Sud della Penisola. In Lombardia – prosegue la Coldiretti regionale – circa il 90% della produzione è destinata a vini di qualità grazie a 5 DOCG, 21 DOC e 15 IGT. Quest’anno, a causa di siccità e grandine, la produzione complessiva dovrebbe attestarsi intorno al milione di ettolitri, con un calo del 20% rispetto al 2021, secondo le previsioni di vendemmia di Ismea, Assoenologi e Unione Italiana Vini. Complessivamente in regione – conclude la Coldiretti Lombardia – ci sono oltre 20 mila ettari a vigneto: le province più “vinicole” sono Pavia e Brescia, seguite da Mantova, Sondrio, Bergamo, Milano e Lodi (con le colline fra San Colombano e Graffignana). Zone viticole con piccole produzioni si contano anche fra Como, Lecco, Varese e Cremona.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento