meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue
Dom, 03/03/2024 - 02:20

data-top

domenica 03 marzo 2024 | ore 03:27

Guida Michelin: 'Stelle' a 7 ristoranti lombardi

Sono 7 i nuovi ristoranti lombardi insigniti delle prestigiose 'Stelle Michelin' (2 'due Stelle' e 5 'una Stella'). Questo conferma che la Lombardia è nell'Olimpo della nostra amata e prestigiosa cucina Made in Italy, qui nella meravigliosa Franciacorta.
Milano / Sapori - 'Stelle Michelin'

"Sono 7 i nuovi ristoranti lombardi insigniti delle prestigiose 'Stelle Michelin' (2 'due Stelle' e 5 'una Stella'). Questo conferma che la Lombardia è nell'Olimpo della nostra amata e prestigiosa cucina Made in Italy, qui nella meravigliosa Franciacorta".

L'assessore regionale al Turismo, Marketing territoriale e Moda, Barbara Mazzali, commenta così la presentazione della 'Guida Michelin 2024', con i riconoscimenti assegnati ai nuovi 'guru' della ristorazione italiana, per un totale di 26 stelle a livello nazionale.

Prima per dinamismo è la Lombardia con 7 novità (2 'due Stelle', 5 'una Stella') e con 4 'Stelle Verdi', un simbolo che contraddistingue i ristoranti in prima linea sul fronte della sostenibilità.

"La Lombardia - evidenzia Mazzali - si conferma ai vertici dell'enogastronomia nazionale. La nostra Regione è sempre più rinomata, non solo per il suo patrimonio culturale e paesaggistico, ma anche per la sua straordinaria offerta culinaria, straordinaria leva di attrattività turistica".

Sono 'Aprea' e 'Verso', entrambi a Milano, i due ristoranti che hanno ricevuto 'due Stelle Michelin'. Ne hanno ottenuta una altri 5 ristoranti lombardi: Horto di Alberto Toé (Milano); La Coldana di Alessandro Proietti (Lodi); Contrada Bricconi di Michele Lazzarini (Oltressenda Alta- Bergamo); Sui Generis di Alfio Nicolosi (Saronno-Varese); Il Fagiano di Maurizio Bufi (Fasano del Garda - Brescia).

Il Sommelier Award 2024 per la Guida Michelin Italia è invece andato a Marzio Lee Vallio dell'Esplanade di Desenzano del Garda. A conquistare una 'Stella Verde' sono stati invece 4 Grow Restaurant (Albiate); Horto, (Milano); Radici, San Fermo della Battaglia (Como); Dal Pescatore, Canneto sull'Oglio (Mantova).

"La Guida Michelin, che da decenni si impegna a riconoscere e celebrare l'eccellenza culinaria in tutto il mondo - continua Mazzali - rappresenta una finestra unica per esplorare la nostra variegata cucina regionale. Ogni stella assegnata a un ristorante lombardo è un riconoscimento della maestria culinaria e dell'impegno verso l'eccellenza. Milano, dinamico capoluogo regionale, ospita numerose mete gastronomiche stellate, offrendo una miscela di tradizione e innovazione culinaria. Questi risultati sono garanzia che in Lombardia gli amanti del buon cibo possono avventurarsi in un viaggio culinario dai sapori straordinari".

Oltre alle due new entry nella famiglia dei 'tre Stelle', i ristoranti che "valgono il viaggio" in Italia e confermano le 'tre Stelle' sono Villa Crespi Orta San Giulio (NO), Piazza Duomo ad Alba (CN), Da Vittorio a Brusaporto (BG), Le Calandre a Rubano (PD), Dal Pescatore a Canneto Sull'Oglio (MN), Osteria Francescana a Modena, Enoteca Pinchiorri a Firenze, La Pergola a Roma, Reale a Castel di Sangro (AQ), Uliassi a Senigallia (AN) ed Enrico Bartolini al MUDEC a Milano.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento