meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, leggera pioggia
Sab, 05/12/2020 - 21:50

data-top

sabato 05 dicembre 2020 | ore 22:56

Gli Oblivion a Magenta

Il nuovo fenomeno di 'Zelig' al Lirico il 25 marzo
Magenta - Teatro Lirico

Gli Oblivion, nuovo fenomeno comico lanciato dal programma televisivo ‘Zelig’, sbarcano a Magenta! Il loro spettacolo si chiama ‘Oblivion Show’ ed è diretto nientemeno che da Gioele Dix, un veterano dell’umorismo televisivo: venerdì 25 marzo sarà al Teatro Lirico ed è già aperta la prevendita dei biglietti. Gli Oblivion sono: Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda e Fabio Vagnarelli; la loro specialità è far ridere cantando, attraverso irresistibili montaggi di canzoni e irriverenti parodie, cantautori italiani riarrangiati a colpi di cazzotti, canzoni per non udenti e la fenomenale riduzione musicale dei Promessi Sposi in dieci minuti, che ha lanciato in rete il gruppo facendolo diventare un vero e proprio cult per gli internauti. Scartati da Mara Maionchi ai provini di ‘X Factor’, i cinque non si sono di certo persi d’animo. I loro ispiratori sono il Quartetto Cetra e i Monty Python, Rodolfo De Angelis e Giorgio Gaber, a cui si aggiunge l’esperianza di Gioele Dix: ha affermato che dirigere gli Oblivion è un piacere, sono “cinque solisti che amano il gioco di squadra”. Ottimi cantanti, amano le contaminazioni musicali e sanno spaziare “dal classico al pop, passano con disinvoltura dal canto gregoriano al rap, sono melodici e jazz”. Insomma, sono speciali… e davvero imperdibili. È possibile acquistare gli ingressi presso la biglietteria del teatro (martedì e giovedì 10-12 e 17-19, sabato 10-12), oppure online al sito internet del Lirico (prezzi: 25 euro platea, 20 euro galleria). Un’iniziativa che saprà accontentare, affascinare e far ridere grandi e piccoli. E sicuramente farà venire voglia di cantare.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento