meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, pioggia
Sab, 03/12/2022 - 16:50

data-top

sabato 03 dicembre 2022 | ore 17:15

'Grande piazza dell'Olona'

Molto lavoro e molta sostanza. Gli spunti forniti nell'ambito del percorso di progettazione partecipata della 'Grande piazza dell'Olona' non sono mancati.
Castellanza / Politica - Mirella Cerini (Foto internet)

Molto lavoro e molta sostanza. Gli spunti forniti nell'ambito del percorso di progettazione partecipata della 'Grande piazza dell'Olona' non sono mancati. E convergono tutti verso un unico punto: dare un valore aggiunto alle aree della città che sorgono sull'asta del fiume Olona. "Il punto di partenza del progetto - ha spiegato il primo cittadino Mirella Cerini - era di rendere questi spazi un luogo idoneo e privilegiato per iniziative di carattere sociale aggregativo". Nella consapevolezza di un Olona che è stato, ed è tuttora, culla di progettualità, imprenditorialità e socialità a tutto beneficio del territorio. Una storia da salvaguardare e sulla quale innestare altre soluzioni di sviluppo. "Decisamente il bilancio è molto positivo - dice Cerini esprimendo soddisfazione per l'esito finale dei lavori - molte sono state le associazioni e gli enti ma anche i privati che hanno risposto al nostro invito lanciato nell'incontro pubblico del 15 giugno scorso, un dialogo aperto con l'amministrazione comunale, presente a ogni tavollo con i suoi esponenti e tecnici e con i referenti degli studi professionali di progettazione a cui gli stessi enti e privati hanno aderito partecipando attivamente nei momenti di confronto, ma anche intessendo una corrispondenza scritta e telefonica con idee e suggerimenti utili nella definizione delle varie proposte". Questo lavoro confluirà in un piano esecutivo che sarà completato entro estate. Nelle tre aree che sorgono a ridosso dell'Olona i cantieri dovrebbero partite entro novembre 2022 e i lavori concludersi a metà del 2023. "Parallelamente - conclude Cerini - resta aperto e auspicato il dialogo con le associazioni e realtà locali per immaginare alla conclusione dei lavori, tutte quelle attività e iniziative che saranno volte ad animare gli stessi spazi rigenerati e riqualificati con forme di gestione condivisa e partecipata per migliorare la qualità di vita nella città".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento