meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Alcune nuvole 23°
Lun, 23/05/2022 - 09:50

data-top

lunedì 23 maggio 2022 | ore 10:26

Comitato di indirizzo per le cure primarie

La Regione Lombardia, con una delibera approvata dalla giunta su proposta della vicepresidente e assessore al Welfare, ha costituito il 'Comitato di indirizzo per le cure primarie' che avrà il compito di predisporre annualmente le linee guida relative alla presa in carico dei pazienti affetti da malattie croniche.
Salute - Medici (Foto internet)

La Regione Lombardia, con una delibera approvata dalla giunta su proposta della vicepresidente e assessore al Welfare, ha costituito il 'Comitato di indirizzo per le cure primarie' che avrà il compito di predisporre annualmente le linee guida relative alla presa in carico dei pazienti affetti da malattie croniche, oltre alla programmazione della formazione dei Medici di Medicina Generale e degli infermieri di famiglia e comunità.

COMITATO DI INDIRIZZO CURE PRIMARIE, I COMPONENTI - Il Comitato è composto da professionisti della medicina territoriale, con comprovata esperienza nel dipartimento di cure primarie e nell'associazionismo dei Medici di Medicina Generale, nel rispetto della rappresentanza territoriale delle varie ATS. È prevista anche la presenza di dirigenti interni alla Direzione Generale Welfare, con funzioni di coordinamento.

PARTECIPAZIONE A TITOLO GRATUITO - La partecipazione nel Comitato è a titolo gratuito e non dà diritto a rimborso delle spese. Nello svolgimento dei compiti assegnati, il Comitato può avvalersi di altri dirigenti o professionisti in relazione a specifici aspetti.

VICEPRESIDENTE: FONDAMENTALE CONTRIBUTO DEI TERRITORI - "Ho sempre ribadito - ha affermato la vicepresidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti - quanto sia importante il coinvolgimento delle realtà territoriali nel percorso di potenziamento della sanità lombarda. Il Comitato di indirizzo cure primarie è costituito da rappresentanti della medicina territoriale, oltre che da infermieri di famiglia e comunità, proprio perché occorre raccogliere le istanze di chi opera in prima linea per migliorare il sistema e dare risposte ai cittadini. Soprattutto ai pazienti più fragili, in questo caso quelli affetti da malattie croniche. Voglio ringraziare i membri del Comitato - ha concluso - che svolgeranno questo delicato compito a titolo totalmente gratuito".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento