meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 20°
Lun, 23/05/2022 - 23:20

data-top

lunedì 23 maggio 2022 | ore 23:51

La 'Settimana della Memoria' al Memoriale

Come ogni anno, durante la Settimana della Memoria, il Memoriale della Shoah di Milano propone un ampio palinsesto di eventi ed incontri per avvicinare sempre di più le persone, sia fisicamente che virtualmente, a questo luogo carico di storia, dolore e di un’indifferenza da ricordare e da combattere.
Milano - Il Memoriale della Shoah

Come ogni anno, durante la Settimana della Memoria, il Memoriale della Shoah di Milano propone un ampio palinsesto di eventi ed incontri per avvicinare sempre di più le persone, sia fisicamente che virtualmente, a questo luogo carico di storia, dolore e di un’indifferenza da ricordare e da combattere. Giovedì 27 gennaio, in occasione del Giorno della Memoria, tornano al Memoriale della Shoah di Milano gli Open Day aperti a tutti i cittadini interessati a scoprire questo luogo simbolo di una delle più grandi tragedie della storia recente, teatro delle deportazioni ad oggi rimasto intatto. Dalle 9.30 fino alle 20 si potranno effettuare visite in presenza sia guidate che libere. Per ciascuna tipologia di visita è obbligatoria la prenotazione sul sito http://www.ticketone.it/ nella pagina dedicata al Memoriale, in cui si può selezionare la fascia oraria desiderata. La visita è gratuita, fatto salvo il costo di gestione della prevendita TicketOne, pari a 1,50 euro. L’accoglienza verrà organizzata in collaborazione con persone detenute presso la 2° Casa di Reclusione di Milano Bollate nell’ambito del progetto RestART Bollate, a cura della Cooperativa Sociale Articolo 3, che dal 2002 svolge attività socio-educative, di supporto allo studio e formazione all’interno della Casa di Reclusione e interventi di sensibilizzazione della cittadinanza. In seguito alla straordinaria partecipazione alle visite online organizzate lo scorso anno, con circa 30.000 accessi digitali, quest’anno Il Memoriale della Shoah apre le sue porte digitali, durante il corso della mattinata. Alle 11 in diretta sulla pagina Instagram della Fondazione, infatti, alcune tra le 30 guide del Memoriale saranno a disposizione degli spettatori per rispondere a domande e curiosità, creando così un dialogo con chi, da casa, vuole conoscere più da vicino il luogo simbolo della pagina più buia della storia di Milano e del nostro Paese. È possibile seguire la diretta al seguente link: https://www.instagram.com/memorialedellashoah/. Come ogni anno, alle 20.30 al Conservatorio di Musica G.Verdi di Milano, si terrà il tradizionale concerto di commemorazione del XXI Giorno della Memoria, dal titolo: La musica proibita come strumento di Resistenza: Blues, Swing e Jazz. La musica sarà alternata a letture di Claudio Moneta e interventi di Claudio Ricordi e Luca Bragalini. L’ingresso è consentito previa registrazione all’indirizzo e-mail biglietteriachiostro [at] consmilano [dot] it. Dal momento che la situazione pandemica limita la possibilità di organizzare incontri in presenza, il Memoriale della Shoah trasferisce online parte dei numerosi eventi in programma. Per tutto il mese di gennaio, infatti, le piattaforme social del Memoriale si trasformeranno in aule di dibattito e confronto aperte a tutti, guidati dalle riflessioni di autori, testimoni ed esperti che si impegnano ogni giorno nell’arte del ricordo. Tra gli appuntamenti, si segnalano: lunedì 24 gennaio alle 18, in diretta Facebook, Giorgio Sacerdoti presenterà il suo ultimo volume 'Diritto ed Ebraismo', in dialogo con Marco Vigevani, Presidente Comitato Eventi Memoriale della Shoah, Daniela Dawan, avvocato penalista e Consigliere della Suprema Corte di cassazione, e Piergaetano Marchetti, membro del comitato direttivo di CDEC e presidente della Fondazione Corriere della Sera. Inoltre, Martedì 25 gennaio alle 18.30, presso il Memoriale della Shoah ci sarà la proiezione del documentario ideato da Matteo Marani e prodotto da Sky '1938: lo sport italiano contro gli ebrei'. L’evento sarà introdotto dai saluti istituzionali di Roberto Jarach, Presidente della Fondazione Memoriale della Shoah di Milano, Federico Ferri, Direttore responsabile di Sky, Elena Buscemi, Presidente del Consiglio Comunale di Milano, Walker Meghnagi, Presidente della Comunità Ebraica di Milano, Martina Riva, Assessora allo Sport del Comune di Milano. A seguito della visione, si avvierà un tavolo di confronto dal titolo 'Lo sport come antidoto al razzismo' a cui parteciperanno Matteo Marani, Editorialista di Sky Sport, Angelica Vasile, Presidente Commissione Sport del Comune di Milano, Alessandro Costacurta, commentatore di Sky Sport, Marco Fichera, Presidente del Comitato Promotore delle Olimpiadi di Scherma Milano 2023, Daniele Nahum, Vicepresidente della Commissione Sicurezza e Inclusione Sociale del Comune di Milano e Alessandro Giungi, Presidente della Commissione Olimpiadi e Paralimpiadi del Comune di Milano. Modera il giornalista Franco Vanni. Giovedì 27 gennaio alle 16, l’autrice Donatella Di Cesare verrà intervistata in diretta Facebook da Marco Vigevani, in occasione della presentazione del suo nuovo libro dal titolo 'Se Auschwitz è nulla'. A seguire, domenica 30 gennaio, alle 15, Milena Santerini, vicepresidente della Fondazione Memoriale della Shoah, e Marilisa D’Amico, co-fondatrice del progetto Vox- Osservatorio italiano sui diritti, converseranno insieme sulle ultime tendenze in contrasto dell’odio. È possibile seguire entrambi gli appuntamenti al seguente link: https://www.facebook.com/MemorialedellaShoah/. Per chi fosse interessato, inoltre, sulla pagina Facebook della Fondazione, sarà possibile accedere ad ulteriori contenuti di approfondimento preregistrati. Tra questi, l’intervista di David Bidussa a Paolo Berizzi per la pubblicazione del suo ultimo libro 'E’ gradita la camicia nera', l’incontro tra Rodolfo Balzarotti e Stefano Bruno Galli in occasione della presentazione del volume su William Congdon e il dialogo tra Carlo Greppi e Micol Sarafatti, autore del libro 'Il Buon Tedesco'. Infine, il 27 gennaio il Memoriale della Shoah ha concesso il proprio patrocinio al convegno che si terrà presso l’Università Statale di Milano. “Siamo onorati di poter tornare ad accogliere in presenza i visitatori in questa giornata così significativa per tutti noi - dichiara Roberto Jarach, presidente della Fondazione Memoriale della Shoah. “Quella contro l’Indifferenza è una battaglia che deve essere combattuta tutti i giorni, ma oggi più che mai vogliamo ricordare i danni irreversibili in cui si incorre ogni volta che ci giriamo dall’altra parte e fingiamo di non vedere violenza e sofferenza. L’esperienza in digitale dello scorso anno ci ha fatto comprendere la grande opportunità che ci offre la tecnologia: far arrivare il nostro messaggio il più lontano possibile. Quest’anno possiamo unirci nella Memoria e per la Memoria da questo luogo, o da uno smartphone; da vicino o da lontano”. Le iniziative legate al Giorno della Memoria sono organizzate grazie al supporto di Fondazione Cariplo e Regione Lombardia.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento