meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue
Mer, 01/12/2021 - 23:20

data-top

domenica 05 dicembre 2021 | ore 06:03

L'assistenza con l'osteopatia

Osteopatia: la salute della persona 'prima' della malattia. Il cuggionese Matteo Tuvinelli ci spiega i principi e le modalità di intervento per i trattamenti.
Salute / Cuggiono - Matteo Tuvinelli

L’osteopatia è un sistema consolidato di assistenza alla salute che si basa sul contatto manuale, per la valutazione, la diagnosi ed il trattamento della persona. Si tratta di una terapia manuale, complementare alla medicina classica, incentrata sulla salute della persona piuttosto che sulla malattia; si avvale di un approccio causale e non sintomatico (spesso infatti la causa del dolore trova la sua locazione lontano dalla zona dolorosa), ricercando le alterazioni funzionali del corpo che portano al manifestarsi di segni e sintomi che possono poi sfociare in dolori di vario genere. Tra i maggiori esperti del nostro territorio, vi è il cuggionese Matteo Tuvinelli, direttore della scuola ‘Accademia di Osteopatia’ nelle sedi di Busto Arsizio, Bergamo e Brescia dal 2014. “Svolgo l’attività di osteopata ormai dal 2011 - ci spiega - Il trattamento osteopatico è l’insieme di tutte le tecniche manuali atte a ristabilire la normale mobilità in quelle zone dove, per vari motivi, è ridotta. Restrizioni articolari e miofasciali interferiscono infatti con la vascolarizzazione e con l’innervazione di alcune strutture: l’osteopata, riportando queste aree in una condizione più fisiologica, permette all’organismo di autoregolarsi e di autoguarirsi, principio su cui si fonda l’osteopatia”. I benefici sono molteplici; permette la risoluzione di stati di dolore cronico protratti nel tempo, di diminuire la sintomatologia in casi di dolore acuto, di migliorare la funzionalità globale di tutti i sistemi e apparati, laddove sarà indicato il suo trattamento in assenza di patologie conclamate. “Non vi è un numero prestabilito di trattamenti, dipende molto dall’età del soggetto, dal motivo del consulto, dalla durata e dalle modalità di insorgenza - spiega Matteo Tuvinelli - Salute - Osteopatia Erroneamente si pensa che la scomparsa di un dolore, ad esempio dopo un trauma, significhi che il corpo sia ‘guarito’. Il nostro sistema ha infatti delle enormi capacità compensative e adattative che gli permettono di non percepire dolore anche per lunghi periodi. Può succedere che la concomitanza di diversi condizioni, come l’invecchiamento tessutale, lo stress, una cattiva alimentazione e altri co-fattori lo portino poi ad una perdita della normale funzionalità, con una conseguente sintomatologia algica. Per questi motivi è utile rivolgersi dall’osteopata anche e soprattutto in ambito preventivo”. Il trattamento osteopatico è indicato nei quadri di: atteggiamento scoliotico e scoliosi, dorso curvo, lombalgia, lombosciatalgia, cervicalgia, cervicobrachialgia, dorsalgia, algie di spalla, cefalea miotensiva, vertigini cervicogeniche, ernia discale, spondiloartrosi, coxartrosi, tunnel carpale, tendiniti. Attraverso la valutazione osteopatica è infatti possibile risalire alla reale causa che determina la manifestazione del sintomo e ottenerne una risoluzione definitiva o comuque più duratura. “L’abilità dell’osteopata risiede nella valutazione dei fini collegamenti dell’organismo e nella capacità di individuare attraverso lo studio posturale le restrizioni che hanno generato un dolore. Con me collabora Stefano Zanella, osteopata e massoterapista, Docente di massoterapia da 4 anni presso la scuola ‘Synapsy’ di Busto Arsizio”. Per informazioni e appuntamenti: Skorpion Salute, via Asti 5 Castellanza, telefono 345/2915644.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento