meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue
Mer, 01/12/2021 - 23:20

data-top

domenica 05 dicembre 2021 | ore 05:36

Incidente e omissione di soccorso: denunciato

Indagine della Polizia locale di Castano Primo a seguito di omissione di soccorso in incidente stradale. Identificato e denunciato l’autore, sequestrato il veicolo.
Cronaca - Incidente stradale

Gli agenti della Polizia locale di Castano, nel corso di un intervento per un rilievo di sinistro stradale avvenuto la scorsa settimana in città, avevano proceduto al sequestro dell'autoveicolo che lo aveva provocato, dove uno degli anziani rimasti coinvolti aveva riportato considerevoli lesioni. Ad aggravare l'evento, la condotta del conducente dell'altra macchina, che a gran velocità ed a semaforo rosso aveva attraversato l’intersezione di piazza Dante entrando in collisione con l’autoveicolo dei predetti che stavano regolarmente transitando sull’incrocio. Dopo il forte impatto infatti, il mezzo andava a finire la sua corsa contro un immobile ivi presente, il conducente dello stesso, un uomo sulla cui identità ha indagato la polizia locale di Castano Primo, non prestava soccorso e si dava alla fuga. All’arrivo della pattuglia venivano soccorsi gli anziani e ricostruita anche grazie alle telecamere di sicurezza urbana, la dinamica del sinistro. Dagli accertamenti emergeva che il veicolo del reo risultava privo di copertura assicurativa ed intestato ad altra persona e pertanto veniva nell’immediatezza posto sotto sequestro. L’indagine della Polizia locale portava in pochi giorni ad identificare l’autore del reato, un marocchino pluri pregiudicato, che veniva denunciato per omissione di soccorso e fuga, lesioni personali e guida senza patente.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento