meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 18°
Lun, 18/10/2021 - 15:20

data-top

martedì 19 ottobre 2021 | ore 21:25

'Gemel Fest'

I gemellaggi con paesi di altre nazioni, si sa, sono motivo di grande vanto ed orgoglio per le cittadine coinvolte, ed uno dei gemellaggi più significativi della zona è, senza ombra di dubbio, quello dell’asse Marcallo-Macroom (Irlanda)- Bubry (Francia).
Marcallo - 'Gemel Fest'

I gemellaggi con paesi di altre nazioni, si sa, sono motivo di grande vanto ed orgoglio per le cittadine coinvolte, ed uno dei gemellaggi più significativi della zona è, senza ombra di dubbio, quello dell’asse Marcallo-Macroom (Irlanda)- Bubry (Francia). Per tornare a celebrarlo al meglio, sabato 2 ottobre il gruppo giovani del Comitato Gemellaggi di Marcallo con Casone, con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale, ha organizzato una serata di cucina, musica e danze, all’interno della celebre Tensostruttura di Parco Ghiotti. Un omaggio alle culture e alle tradizioni dei diversi popoli, con una cena a base di piatti tipici italiani, irlandesi e bretoni, gustati in un’atmosfera festosa ed accogliente, grazie anche all’accompagnamento musicale della “Associazione Arte e Vita” prima e dei “Kelly’s Folk” poi. “È stato un evento grazie al quale abbiamo cercato di far riavvicinare la comunità marcallese al Comitato” ci spiega Alessandra Garavaglia, una delle giovani organizzatrici della serata “ed è stato un successo perché non ci si aspettava così tanta gente vista la situazione del Covid. Questa cosa ci ha rincuorato tantissimo perché è una delle prime feste organizzate sotto la Tensostruttura dopo la pandemia”. Una serata in compagnia di molta gente, di paesi diversi, ma soprattutto presenziata da tantissimi giovani, con grande piacere del Comitato: “Il primo pensiero adesso è proprio ripartire con i giovani, soprattutto quest’anno, perché il 2022 sarà il ventennale del gemellaggio. Per questo motivo, il Comitato punta a ritrovare l’entusiasmo iniziale attraverso la collaborazione delle due generazioni che hanno la possibilità di vivere il gemellaggio: gli ‘esperti’ che l’hanno vissuto fin dall’inizio e chi inizia a conoscerlo e incontrarlo adesso”. Un gemellaggio che procede quindi a gonfie vele, grazie anche alle radici ben profonde cresciute in questi anni, come ci ricorda Alessandra: “è un’amicizia nata nel 2002 e che non dobbiamo perdere. Non è un semplice gemellaggio sulla carta ma è sempre stato vivo e rilevante, come dimostrano i diversi viaggi effettuati tra i 3 paesi”. Cosa aspettarsi in futuro dal Comitato? Tanti e differenti progetti: “il nostro desiderio è organizzare non solo eventi come quello di sabato, ma anche altre attività e appuntamenti basati sugli scambi culturali legati ai nostri tre paesi, come lezioni di danze irlandesi, lezioni di cucina bretone o vacanze studio”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento