meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse 20°
Mar, 04/10/2022 - 11:50

data-top

martedì 04 ottobre 2022 | ore 12:17

Correva l'anno 1710...

Trecento anni per la parte più antica di San Michele
Magnago - La chiesa di San Michele

Sono trecento anni, quest’anno, per la parte più antica della chiesa di San Michele a Magnago. “La precedente chiesa - commenta Antonio Rosa, storico della Parrocchia - che era già citata dal 1289 nel Liber Notitiae Sanctorum Mediolani, visitata dal cardinale Carlo Borromeo giunto a Magnago il 14 aprile 1570, era stata demolita perché insufficiente alla popolazione e ormai cadente. Nei primi anni del ’700 si cominciò a pensare alla costruzione di una nuova struttura. Nell’Archivio Parrocchiale - continua Rosa - si trova un documento redatto durante una visita episcopale nel quale si dice: “... la chiesa è piccola, incapace di contenere tutto il popolo... abbiamo visto i disegni e il materiale che il vostro Parroco, Camillo Besana, ha predisposto per la nuova chiesa parrocchiale...”. Camillo Besana fu parroco di Magnago solo per cinque anni, dal 1709 al 1714, quindi si può dedurre che la costruzione della nuova chiesa risalga a quegli anni. E’ il 2 giugno 1753, anno della visita pastorale alla nostra parrocchia del cardinale di Milano Giuseppe Pozzobonelli, quando si ha l’ufficializzazione della data di costruzione. Infatti, nel documento stilato durante la visita, depositato nell’Archivio Storico Diocesano di Milano, si legge: “Questo Tempio, situato in luogo visibile a tutti e dedicato a San Michele Arcangelo, fu costruito nel 1710”. Nello specifico ha una sola navata a forma di croce allungata la cui lunghezza è di circa 43 cubiti, larghezza di circa 19 e altezza di circa 34. (metri 19x8x14, lunga poco più della metà dell’attuale chiesa e larga quanto la navata centrale). “La nuova chiesa venne benedetta - conclude Rosa - il 29 settembre 1726 dal prevosto di Dairago”. Trecento anni di storia e fede per un luogo che è un punto di riferimento, non solo per la cittadina del Castanese, ma per il territorio.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!