meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Dom, 17/10/2021 - 01:20

data-top

domenica 17 ottobre 2021 | ore 02:04

Arrestati con la marijuana

I Carabinieri di Legnano hanno fermato due giovani a Dairago
Carabinieri ad un posto di controllo (Foto internet)

I carabinieri della Compagnia di Legnano, in seguito ad un’intensificazione dei servizi per il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, ieri sera, a Dairago, via Puccini, hanno arrestato due pusher italiani, F.L., 23enne e M.M., 23enne, entrambi pregiudicati e residenti nel varesotto. I due pusher erano a bordo di una Bmw 320 e sono stati fermati per un normale controllo, ma si sono mostrati da subito molto nervosi. I carabinieri del nucleo radiomobile, insospettiti, hanno quindi aperto il cofano dell’auto e sono stati investiti da un fortissimo odore di marijuana, che è risultata poi essere contenuta, in rametti, in un sacchetto di cellophane. I due giovani hanno subito ammesso, di fronte alle insistenze dei militari, di aver strappato delle foglie di marijuana da un orto in loro uso a Busto Arsizio e hanno quindi disposto delle perquisizioni nell’orto indicato dai giovani e nelle loro abitazioni. Nell’orto, situato dietro un campo sportivo, hanno trovato una baracca dove, all’interno, vi erano due vasi del diametro di 60 cm contenenti piante di marijuana. Nelle abitazioni dei due ragazzi sono stati trovati, complessivamente, 105 grammi di hashish, 230 euro in contanti, sicuro provento di spaccio, e un bilancino di precisione. I due giovani sono quindi stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e saranno sottoposti in mattinata al rito direttissimo presso la Procura di Milano.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo